Ecco il programma dei LibDem: Giannino sul palco assieme a Di Placido

Oltre trecento persone hanno assistito con attenzione e partecipazione alla presentazione del programma elettorale del candidato Sindaco Luigi Di Placido, sostenuto dalle liste Liberaldemocratici per Cesena e Progetto Liberale Cesena

Oltre trecento persone hanno assistito con attenzione e partecipazione alla presentazione del programma elettorale del candidato Sindaco Luigi Di Placido, sostenuto dalle liste Liberaldemocratici per Cesena e Progetto Liberale Cesena. Lo indica una nota dello stesso Di Placido. Era presente il giornalista Oscar Giannino che "ha dato un respiro nazionale alla serata, arrivando a toccare i temi legati alla manovra economica del Governo", spiega la nota.

Continua la nota: "Giannino ha affermato che  impegnarsi a Cesena con Luigi è giusto, perché è giusto cercare di radicare nel territorio persone capaci di guardare nel merito, oltre le vecchie ideologie zoppe di destra e di sinistra. Serve a dare gambe, alito ed entusiasmo a questa politica”. Di Placido ha ribadito la necessità della scelta di correre in autonomia fuori dai poli, prediligendo le idee agli schieramenti, differenziandosi dall’autoreferenzialità del centrosinistra e dall’inconsistenza del centrodestra.

I tre grandi temi della campagna elettorale di Di Placido sono stai declinati in sette titoli, che vengono di seguito riassunti schematicamente.

Cesena Lavora

Sostegno concreto attraverso investimenti in formazione, sinergia tra i centri per l’innovazione, coinvolgimento di Fondazione e Istituti di credito, agevolazioni per imprese under 30 e femminili, potenziamento dei Consorzi Fidi, costituzione di un “fondo per la nuova impresa giovanile”.

Acceleratori d’impresa: da CesenaLab a RomagnaLab. Supportare esperienze di Fab Lab.

Urbanistica trasparente: no alla Variante di Salvaguardia, sostituita da un Programma basato su prezzi delle aree calmierati.

Revisione del progetto Novello, più concorsi di idee per tecnici locali, agevolazioni per bioedilizia, sblocco dell’area di Pieve6.

Un “distretto del recupero” grazie alla raccolta differenziata dei rifiuti.

Rilancio del Centro Storico con un parcheggio dedicato e iniziative mirate; valorizzazione delle periferie, in un progetto integrato economico e sociale.

Cesena Facile

Un attento esame del bilancio comunale che riduca le spese, in costante aumento negli ultimi cinque anni; ridimensionamento delle società partecipate e nomine fatte in base al merito.

Meno tasse per le imprese: riduzione IMU, eliminazione del canone di occupazione suolo pubblico e della tassa di soggiorno.

Meno tasse per i cittadini: esenzione dell’addizionale IRPEF innalzata a 15.000 Euro.

Una vera semplificazione burocratica: implementare l’attuale sportello al cittadino rendendolo un vero punto unico dove chiudere la maggior parte delle pratiche, attivare la figura del “Referente unico del nucleo famigliare” per i cittadini “over 70”, ridurre dell’80% i tempi di rilascio delle principali pratiche di concessione ed autorizzazione. Questo permetterà di recuperare personale per nuovi servizi e compensare eventuali riduzioni di organico senza dover ricorrere a nuove assunzioni.

Cesena Protetta

Forte attenzione ai temi della sicurezza dei cittadini, attraverso un maggiore coordinamento delle forze di polizia, il loro riequilibrio territoriale e collocazioni più idonee.

Polizia Municipale con funzioni di pubblica sicurezza e polizia giudiziaria, presente sul territorio 24 ore su 24, con meno forze in ufficio e più sul campo.

Utilizzo del vigile di quartiere e organizzazione di un servizio di pattugliamento e presidio ad opera di istituti privati di vigilanza, in stretto coordinamento con le forze di polizia.

Installazione di un sistema di videosorveglianza cittadina tramite telecamere sensibili, collegato attraverso fibra ottica alle forze di polizia.

Cesena Vicina

Un nuovo modello di servizi sociali per aumentarne la quantità e qualità a costi sostenibili: da gestione a programmazione e controllo, rivedendo anche il ruolo di ASP.

Applicazione del “Distretto Famiglia”, dove pubblico e privato concorrono al benessere di tutte le famiglie, senza nessuna distinzione.

Nuovi modelli di welfare aziendale come sostegno indiretto al reddito.

Edilizia sociale capace di soddisfare le nuove esigenze abitative attraverso la grande quantità di appartamenti invenduti e un piano straordinario con aree a bassa incidenza del costo del terreno.

Una sanità integrata nel progetto di Area Vasta, per gestire i problemi clinici complessi con le strutture ospedaliere, e dare una risposta alla cronicità e alla non autosufficienza sul territorio.

Valorizzare le eccellenze del nostro Ospedale, razionalizzare ed implementare il Pronto Soccorso e i servizi territoriali di presidio, migliorare l’accessibilità per le categorie svantaggiate.

Cesena Valorizza

Nuova stagione di politiche Culturali e Turistiche, in grado di coinvolgere le forze private ed aumentare le potenzialità attrattive del territorio.

Un progetto chiaro e una direzione autorevole per la Biblioteca Malatestiana.

Il Teatro Bonci fuori da ERT si riappropria del suo Ridotto e si apre alle compagnie cittadine e ai privati.

Una “Casa della Cultura” in Via Aldini per ampliare la pinacoteca e un “Museo della città” nella Chiesa di Sant’Agostino per togliere le opere dai magazzini.

“Offerta Cesena”: una vera vocazione turistica con la collaborazione tra Comune, associazioni culturali, di categoria, operatori agricoli, ristoratori, albergatori per la creazione di proposte integrate.

Cesena 3.0

Scuole dell’infanzia aperte alla gestione dei privati.

Ampliare attività e visibilità di Punto Europa e Informagiovani.

“Career day” per far incontrare diplomati, disoccupati, universitari e aziende.

Robusta rete tra università, imprese e sistema finanziario, in un’ottica più ampia e più europea.

I privati aiutano le associazioni sportive a livello economico e gestionale.

Divertimento sano senza eccessi, nel rispetto dei residenti.

Rocca Malatestiana, Carisport, Stadio: per una città piena di eventi.

Cesena Protagonista

Dalla timidezza al coraggio di vere politiche di integrazione territoriale.

Recupero del ruolo fondamentale di Comune capo-comprensorio, favorendo l’ampliamento della attuale modesta Unione dei Comuni e creando le condizioni per ulteriori semplificazioni amministrative.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Protagonismo nella definizione delle future politiche di area vasta romagnola: cultura, trasporti, infrastrutture, fiere, aereoporti, servizi in concessione, università, innovazione, sviluppo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Prezzi delle case vacanza, Cesenatico sul podio. Come il Covid influenza il mercato immobiliare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento