rotate-mobile
Venerdì, 3 Febbraio 2023
Politica Centro 

Dehors in centro, la Lega: "E' necessario rimandare l'approvazione dell'Abaco e trovare una mediazione"

"Se le nuove regole contenute nell’Abaco si scontrano con la realtà e con le esigenze concrete di imprenditori si può sospendere l’approvazione del documento e tornare al tavolo di confronto"

“Scaricare i problemi sulle imprese non è corretto, soprattutto dopo il triennio di gravi difficoltà che tutti conosciamo. Se le nuove regole contenute nell’Abaco si scontrano con la realtà e con le esigenze concrete di imprenditori si può sospendere l’approvazione del documento e tornare al tavolo di confronto. Certe scelte non sono solo tecniche ma anche politiche. Come minoranza vogliamo capire non solo i motivi del nostro mancato coinvolgimento sulle direttive contenute nell’Abaco, ma anche le ragioni di certe imposizioni dirigistiche che vi sono contenute”. Così in una nota i consiglieri comunali del Gruppo Lega.

“In fondo, come ha dichiarato l’assessore Luca Ferrini, il lavoro di gestazione dell’Abaco è durato tre anni, per cui anche se si prolunga di qualche tempo non succede nulla. La richiesta è quindi quella di portare all’attenzione del Consiglio comunale, nella competente commissione, il testo, di capirne la ratio e di ascoltare i diretti interessati sulla necessità o meno di determinate scelte. Affermare, come fa Ferrini, che l’obiettivo è semplificare la vita a chi investirà in futuro ci sembra la foglia di fico per coprire le difficoltà che verranno a crearsi a chi ha già investito. Un punto di incontro e di mediazione deve esserci. Sembra invece che la Giunta voglia procedere non bilanciando gli interessi, ma secondo direttive precostituite. Se le amministrazioni fanno quello che vogliono senza ascoltare nessuno (vedi progetto delle Tre Piazze) non impongano regole capestro ai privati. C’è da capire, tra l'altro, come agiscano gli altri Comuni romagnoli. Anche in questo caso non vorremmo che ci fosse disparità di trattamento tra realtà comunali vicine. Infine, non possiamo che concordare con quanto espresso nei giorni scorsi da un noto architetto cesenate che della materia crediamo sia autorevole esperto. La bellezza e l’armonia non è detto che vadano di pari passo con un’uniformità imposta da regole amministrative”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dehors in centro, la Lega: "E' necessario rimandare l'approvazione dell'Abaco e trovare una mediazione"

CesenaToday è in caricamento