Politica

Degrado al 'Cubo' e costi delle luminarie natalizie, scintille in consiglio comunale

L'assessore Luca Ferrini ha risposto alle interpellanze dei consiglieri leghisti Sirotti Gaudenzi e Celletti

Il Consiglio comunale è tornano a riunirsi in videoconferenza, con diversi temi all'ordine del giorno. Si è tornato a parlare di sicurezza con l'interpellanza presentata dal consigliere della Lega Enrico Sirotti Gaudenzi.

"In merito al degrado ci sono pervenute molte segnalazioni di cittadini che non si sentono sicuri al 'Cubo' e nell'area della stazione. Una zona in cui si segnalano situazioni di disagio, baby gang o altri soggetti che si rendono protagonisti di spaccio o vandalismi. Abbiamo il timore che il coprifuoco possa incrementare il senso di insicurezza in questa area. Ci chiediamo se è necessario incrementare il presidio della Polizia locale".

Il punto del sindaco sulla situazione sanitaria

La risposta è arrivata dall'assessore Luca Ferrini che ha in primis ricordato che la polizia locale affianca soltanto polizia di stato e carabinieri, che sono competenti a garantire la sicurezza.

"Abbiamo pattuglie fino all'1 e alle 2 di notte, un'estensione notturna che non c'è nei comuni a noi limitrofi. I controlli al 'Cubo' sono sistematici, e hanno portato in un caso ad accertare un bivacco notturno, 4 sequestri di droga, episodi di ubriachezza molesta e daspo urbano". Ferrini ha elencato tutti gli interventi in arrivo nell'ambito del progetto "L'altra stazione", che saranno completati entro dicembre.

"E' vero che la sicurezza è competenza governativa - ha contro-replicato il consigliere leghista - ma lo ritengo marginale, le zone critiche di Cesena le conosciamo tutti, stazione e zona Cubo, sembra che la sicurezza non sia un problema per la giunta, parliamo di telecamere e illuminazione da tanti anni".

In Consiglio comunale anche il tema delle luminarie natalizie. Nel mirino del capogruppo leghista Antonella Celletti la determina che assegna 60mila euro alla società "L'Accento" per l'allestimento delle luminarie natalizie.

"L'emergenza non permette di realizzare eventi importanti, si comprime la diffusione delle lunminarie su certe strade. A che cosa serve questo stanziamento se non ci saranno le manifestazioni?". A replicare ancora l'assessore Luca Ferrini: "Le attività non svolte sono state convertite in allestimenti di luminarie natalizie, pagando anche la parte sgravata  ai commercianti. Voglio fare un po' di chiarezza, ci troviamo in una situazione di gravità senza precedenti, che non rende possibile realizzare il tradizionale piccolo mercatino in piazza della Libertà, né le sette animazioni previste il sabato e la domenica durante il periodo natalizio". La consigliera leghista si è dichiarata non soddisfatta della replica dell'assessore annunciando l'arrivo di un'interrogazione sul tema.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Degrado al 'Cubo' e costi delle luminarie natalizie, scintille in consiglio comunale

CesenaToday è in caricamento