menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Decreti sicurezza, Lega: "Maggioranza soddisfatta? No all'immigrazione senza controllo"

"L’obiettivo dichiarato è l’inclusione illimitata, che obiettivamente sarebbe un grave vulnus per le nostre comunità"

“Il primo dato certo è che le forze politiche di maggioranza, con in testa il PD, e tutta l’area del sinistrismo radicale e dell’immigrazionismo terzomondista non conoscono i contenuti dei ‘decreti sicurezza’". Così in una nota la Lega di Cesena.

"L’obiettivo dichiarato è l’inclusione illimitata, che obiettivamente sarebbe un grave vulnus per le nostre comunità. Il secondo dato certo è il timore del Pd, in particolare, di avere sempre meno presa sull’opinione pubblica. Di qui, la ricerca di nuove aree di consenso, costi quel che costi. Il terzo dato certo è il nuovo boom di immigrazione irregolare che sta oltrepassando illegalmente i confini italiani, grazie a un Governo Conte che sembra incoraggiare gli sbarchi, anziché bloccarli come qualunque Paese normale farebbe. Si tratta di stranieri, soprattutto giovani maschi, che non fuggono da alcuna situazione di guerra o persecuzione (dato ormai chiaro e verificabile), che entrano nel nostro territorio grazie a organizzazioni criminali internazionali che lucrano miliardi sulla tratta e ad altre organizzazioni, anch’esse molto lautamente finanziate, il cui obiettivo è ideologico e politico. Il quarto dato certo è che i migranti illegali, senza risorse, senza particolari attitudini, alcuni già facenti parte della criminalità organizzata nel loro paese o in procinto di esserlo nel nostro, quando non terroristi, rimarranno in Italia sine die a spese dei contribuenti. Perché i Governi degli altri Paesi chiudono i confini, pretendono percorsi severissimi per la cittadinanza, espellono gli irregolari, usano il pugno di ferro sulla criminalità straniera, innalzano barriere. Ma in Italia ci sono il Pd e altre forze sociali a cui forse tutto questo non interessa, essendo i loro obiettivi diversi. Ovviamente noi saremo in prima linea per contrastare queste derive e per evitare che il ragionamento si limiti a slogan come accade a Cesena. L’abbiamo sempre dichiarato, sì all’immigrazione regolare che si vuole integrare, lavora e paga le tasse, no all’immigrazione senza controllo che rischia di incrinare la stabilità, la sicurezza e l’identità di una nazione”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento