Danni causati all’agricoltura dai cinghiali a Sogliano al Rubicone

Istituire e coordinare un tavolo di confronto con gli enti locali e gli agricoltori per concordare azioni risolutive sui danni provocati dai cinghiali

Istituire e coordinare un tavolo di confronto con gli enti locali e gli agricoltori per concordare azioni risolutive sui danni provocati dai cinghiali. E’ la richiesta che proviene, mediante un’interrogazione in consiglio provinciale, dal capogruppo della Lega Nord Gian Luca Zanoni e dai consiglieri provinciali Mauro Lontani (Lega Nord) e Valerio Roccalbegni (PdL). Il riferimento è “all’incontro avvenuto tra l’amministrazione di Sogliano e gli agricoltori del territori comunale per rendicontare sui danni causati ai terreni agricoli da parte dei cinghiali. Le zone interessate dalla presenza di questi ultimi si trovano al confine con le oasi istituite dalla Provincia in zona Monte Tiffi e Massa Manente, le quali si estendono per un’area di circa 2200 ettari, nella quale gli animali vivono indisturbati”.

Rilevano i tre consiglieri: “Le devastazioni causate dai cinghiali comportano la perdita di fertilità del terreno per circa tre anni, con danni ingenti per l’economia di tanti agricoltori interessati, che vedono perdere ogni possibilità di raccolto, in un comparto agricolo del nostro territorio che è stato fortemente martoriato dall’ingente nevicata dello scorso febbraio”.Risponde l’assessore all’Ambiente Luciana Garbuglia: “Nell’area vi è un’azienda faunistico-venatoria che è in una fase di cambio di gestione, vi è poi la zona di popolamento di cattura e un’oasi Sic: erano tre elementi diversi interessati al problema dei cinghiale. Ci eravamo già attivati come tavolo, trovando un accordo con l’Atc per estendere il suo controllo dentro l’oasi. Inoltre è a compimento il percorso amministrativo per la nomina del direttore dell’azienda faunistica venatoria”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Coronavirus, stabile la curva dei contagi. Cinque i positivi nelle scuole

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • "Qui si cena anche, la stanza la offro io", il ristoratore cesenate 'aggira' il Dpcm

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento