Staff del sindaco, Lucchi attua una spending review: il Comune risparmierà quasi 90mila euro

Per Giunta e staff del sindaco, il Comune di Cesena risparmierà 86.779 euro all’anno rispetto a quello che spendeva per le stesse voci con l’assetto precedente alle elezioni del 25 maggio

Per Giunta e staff del sindaco, il Comune di Cesena risparmierà 86.779 euro all’anno rispetto a quello che spendeva per le stesse voci con l’assetto precedente alle elezioni del 25 maggio. A riferirlo è lo stesso sindaco di Cesena Paolo Lucchi, con una lettera inviata a tutti i consiglieri comunali. “E’ mia intenzione – sottolinea il Sindaco nella comunicazione inviata agli eletti in Consiglio Comunale - far proseguire questo avvio di legislatura nel solco dell’informazione e della trasparenza, come accaduto negli anni appena trascorsi, anche grazie alla scelta di inviare comunicazioni dirette a tutti i Consiglieri comunali”.

“Per questo – prosegue il primo cittadino - vi comunico che lo staff del sindaco è composto da 4 persone: Matteo Marchi, capo di gabinetto (con compiti di supporto al Sindaco nelle sue funzioni amministrative e politico-istituzionali, coordinamento istituzionale, predisposizione dei provvedimenti di designazione e nomina dei rappresentanti del Comune preso enti, aziende ed istituzioni; trattazione di pratiche a contenuto prevalentemente politico concernente affari dell’amministrazione comunale o comunque assegnati dal sindaco o dalla Giunta, cura dei rapporti con i diversi assessorati, per il coordinamento degli interventi); Stefano Paolucci, capo di segreteria (con compiti di gestione delle funzioni di segreteria, comunicazione con gli organismi istituzionali, coordinamento della promozione e organizzazione delle manifestazioni ufficiali dell’Amministrazione Comunale); Federica Bianchi, addetta stampa (predisposizione e redazione comunicati stampa, rapporti con i media); Barbara Rossi (con funzioni di segreteria e gestione dell’agenda). Il costo complessivo di questa struttura è pari a 175.500 euro annui”.

“Nella precedente legislatura – viene ricordato - in staff al sindaco erano presenti anche l’autista Alberto Monti (il quale andrà a svolgere mansioni differenti in seno al nostro Comune, in sostituzione di un dipendente pensionando. Mentre, per il resto, Giunta, Dirigenti e Sindaco, utilizzeranno in autonomia le proprie auto o quelle messe a disposizione dal parco auto del Comune) ed il responsabile della comunicazione on line, Tommaso Dionigi, nominato Assessore all’Innovazione e Sviluppo. Il costo complessivo dello staff era precedentemente di 245.019 euro annui e ciò significa che si è prodotto un risparmio di 69.519 euro annui, pari al 28.4% ma, soprattutto, a mio parere, si è creata una struttura di staff ancor più capace di ridurre i tempi di risposta ai quesiti posti giornalmente (in forma diretta o attraverso mail e social network) dai cesenati”.

Per quanto riguarda la Giunta, Lucchi ricorda come la spending review attuata dal Governo, per il Comune di Cesena abbia ridotto a 7 il numero degli Assessori che affiancano il sindaco. “I costi dell’attuale Giunta comunale ammontano quindi a 324.327 euro annui. La Giunta precedente, composta da 8 assessori, aveva invece un costo annuo di 341.908 euro annui. Si è quindi, anche in questo caso, prodotto un risparmio di 17.280 euro annui, pari a circa il 5%. Complessivamente Giunta e staff del sindaco costeranno ai cesenati 86.779 euro annui in meno rispetto al periodo pre elezioni del 25 maggio”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Al di là del chiacchiericcio poco informato di alcuni – conclude -, oltre alla riduzione di costi effettuata per obbligo, il Comune di Cesena ha quindi ritenuto di attuare una propria e ulteriore spending review, con la volontà di contenere ancor più i costi di funzionamento ed organizzandosi al meglio. Un segno che, immagino, i cesenati apprezzeranno e che forse anche i Consiglieri riterranno di buon auspicio, a pochi giorni dal primo Consiglio comunale, che ci vedrà assieme impegnati in nuove ed impegnative sfide per il bene della nostra città”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Coronavirus, stabile la curva dei contagi. Cinque i positivi nelle scuole

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • "Qui si cena anche, la stanza la offro io", il ristoratore cesenate 'aggira' il Dpcm

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento