Costi di costruzione, M5S: "La norma regionale un salasso per i Comuni della costa"

"L’effetto sarà in linea di massima un rincaro su tutta la linea per chi intende ristrutturare la propria casa, il proprio negozio o il proprio albergo"

Nel Consiglio Comunale di Cesenatico si è approvata la delibera che recepisce la norma regionale per l‘aggiornamento dei costi di costruzione. "L’effetto - dichiara il consigliere comunale del M5S Giuliano Fattori - sarà in linea di massima un rincaro su tutta la linea per chi intende ristrutturare la propria casa, il proprio negozio o il proprio albergo, per non parlare delle nuove costruzioni".

"L’amministrazione PD-PRI dopo quasi un anno e mezzo dalle elezioni, dopo mesi di totale immobilismo, ha stralciato il Rue senza una immediata proposta per la città, senza aver avviato l’iter per un nuovo Rue. Da allora una variante di poco conto, venduta alla città come una prima risposta a chi era rimasto con un pugno di mosche in mano ma di fatto inconsistente, come ammesso in più occasioni dalla stessa maggioranza. Ad oggi del nuovo PUG, il nuovo strumento urbanistico che dovrà sostituire il vetusto PRG del 1998, nessuna traccia: ma non si era parlato di arrivare a conclusione dell’iter a fine 2018? "

"Ma non si era detto - sottolinea Fattori - che Cesenatico sarebbe stato il primo comune in Emilia Romagna ad addottare il Pug anche con il supporto della regione? Cervia ha fatto meglio di noi visto che senza tanti proclami da inizio 2019 hanno definitivamente adottato il Pug, loro si.Lo stallo per Cesenatico è evidente, tante le richieste che non trovano risposta ed il tutto è evidenziato ancor di più dagli ultimi dati sulle entrate del comune di Cesenatico: nel 2018 si era previsto di incassare oltre 1,2 milioni di euro da proventi derivanti da permessi di costruire, se ne sono introitati solo 300 mila euro, il 25%, certificando un rallentamento preoccupante per l’economia della città".

"La risposta del Pd al calo delle entrate - conclude il consigliere del M5S - è stata l’aumento dei costi di costruzione ma la totale assenza di investimenti in grado di riqualificare ampie zone di Cesenatico ora in degrado non si affronta con un aumento delle tasse sull’edilizia".
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violento schianto auto-scooter sulla via Emilia: grave una donna sbalzata contro il parabrezza

  • Cesenatico, caccia all'affare: il Comune mette all'asta quattro case

  • Ospedale Bufalini, nuovo riconoscimento internazionale per la Neurochirurgia

  • Si cerca un nuovo proprietario per l'hotel, la base d'asta è 1,8 milioni di euro

  • Boato nella notte, la banda del bancomat fa saltare lo sportello automatico

  • Pago e Rice tra gli attori, parte "Dittatura last minute": viaggio nella Romania di Ceausescu

Torna su
CesenaToday è in caricamento