Coronavirus, Popolari per Cesena: "Nessuno deve perdere il posto di lavoro"

"Dovrà essere potenziata la cassa integrazione e dato sostegno al reddito a chi lavora a tempo determinato o con contratti stagionali"

"Questo è il tempo della responsabilità e del sacrificio". A parlare è il gruppo di Popolari per Cesena: "Oggi, più che mai, siamo chiamati a fare delle rinunce per permettere a medici e personale sanitario (cui va il nostro grande grazie) di non collassare del tutto sotto il peso di massacranti turni di lavoro e corsie sovraffollate. E' solo in questo modo che ne verremo fuori, più forti di prima, da questa grave crisi causata dal Coronavirus. Accanto agli operatori sanitari, un grande ringraziamento va alla macchina della Protezione Civile e allo sforzo intrapreso dal Comune che si è attivato da subito per tutelare la popolazione con particolare riguardo alle situazioni di solitudine e di fragilità. Le prime misure approvate dalla Giunta - quali la sospensione del pagamento delle rette - sono un segnale di grande attenzione per favorire le famiglie ed alleviare questa situazione emergenziale. Ci siamo attivati nell’iniziativa solidale “Quei ragazzi della spesa” raccogliendo diverse adesioni di giovani che hanno dimostrato una disponibilità generosa per consegnare cibo e generi di prima necessità a domicilio".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"“Ci rivolgiamo con forza al Governo che ha deciso di stanziare 25 miliardi di euro per l'emergenza Coronavirus - continuano i Popolari - Questo significa misure per il sistema sanitario nazionale, affinché si possa dotare di strutture, macchinari, personale. Ma significa anche e soprattutto aiuti alle famiglie, alle imprese e ai lavoratori, agli autonomi e ai professionisti, ai commercianti, agli artigiani. Nessuno deve perdere il posto di lavoro, per questo dovrà essere potenziata la cassa integrazione e dato sostegno al reddito a chi lavora a tempo determinato o con contratti stagionali, accanto agli aiuti per gli autonomi e per chi non è coperto dalla cassa integrazione. Le famiglie che hanno figli a casa, per la necessaria chiusura delle scuole, potranno godere del congedo parentale, che verrà rafforzato, o di un voucher per le spese da sostenere per la baby sitter. Verranno introdotte misure per la sospensione del pagamento dei mutui e dei versamenti tributari e contributivi. Oggi ci viene richiesto di agire nel migliore dei modi con uno spirito forte e la certezza che quando gli esseri umani si uniscono possono compiere qualsiasi impresa. Oggi è il momento del coraggio, di mettere da parte paure e lamentele e remare tutti insieme nella giusta direzione del buon senso".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il primo studente positivo a scuola, tutta la classe va in quarantena

  • La loro passione diventa un'avventura dolcissima: due amiche aprono una biscotteria-pasticceria

  • Il virus entra anche al Righi, 26 studenti in quarantena. Un altro tampone positivo al linguistico

  • Il blitz della Finanza chiude l'hotel in anticipo, c'erano solo lavoratori stranieri in nero

  • Coronavirus, "focolaio" nell'azienda di consegne, 12 lavoratori positivi al tampone

  • Si schianta contro il guard rail in uscita dalla curva, il motociclista muore sul colpo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento