menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Contro-consiglio delle opposizioni, si replica: si parla di quartieri e di dimissioni di Dionigi

Si parlerà di nomine da parte del Sindaco nelle società ed enti partecipati (Libera Cesena), sulla richiesta di dimissioni dell'assessore Dionigi (M5S), bilancio partecipativo e Urban Center (Cesena Siamo Noi)

Giovedì alle ore 17.30, nel Palazzo del Comune in Piazza del Popolo si terrà il secondo contro-consiglio. Scrive in una nota il M5S: “Nelle stesse ore si terrà il Consiglio comunale al quale parteciperà, per la terza volta consecutiva, solo il Partito Democratico. Un Consiglio comunale che è sempre più depauperato di significato, nel quale il Partito egemone che governa la nostra città governa sordo ad ogni sollecitazione delle altre forze politiche e dei cittadini, relegandoli a ruolo di meri spettatori di uno spettacolo la cui sceneggiatura è già scritta e che Paolo Lucchi fa recitare alla perfezione ai suoi accoliti. Un Consiglio comunale sterile, che ha il solo compito di ratificare decisioni prese in altri luoghi dato che non esiste un contraddittorio. Un Consiglio comunale che diventa quasi un intralcio al percorso trionfale che il  Sindaco Paolo Lucchi inserisce in ogni suo atto, in virtù del successo elettorale grazie al quale si arroga il diritto di spadroneggiare. Un vulnus di democrazia evidente”.

“Nel Consiglio dei Cittadini (il contro-consiglio, ndr), che si svolgerà negli stessi luoghi all’interno del palazzo comunale a simboleggiare l’apertura ai cesenati della loro casa amministrativa, daremo voce invece alla Città, ai comitati, alle forze politiche, ai cittadini. Persone che non hanno più voce da quando Paolo Lucchi siede a Palazzo Albornoz. Come quando i quartieri hanno perso la loro pur flebile forza partecipativa nel momento in cui il PD ha ratificato un osceno regolamento nella quale i consiglieri sarebbero stati  nominati e non più eletti. Un Consiglio dei cittadini che parlerà di partecipazione, come accennato sui quartieri, e di trasparenza. Trasparenza che all’attuale sindacatura è indigesta, dato che l’Assessore deputato alla stessa, Tommaso Dionigi, siede ancora indisturbato al suo posto nonostante avesse dei palesi conflitti di interesse con alcune sue società private e con soci che avrebbero beneficiato, se non fossimo intervenuti, di contributi dal suo assessorato”.
 
Si parlerà di nomine da parte del Sindaco nelle società ed enti partecipati (Libera Cesena), sulla richiesta di dimissioni dell'assessore Dionigi (M5S), bilancio partecipativo e Urban Center (Cesena Siamo Noi), 1ommissione di garanzia e controllo  (M5S), modifiche regolamento dei quartieri (Libera Cesena), eventuali interventi di altri comitati o di cittadini. Il consiglio terminerà circa alle 20.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento