Accesso ai contributi per le mamme lavoratrici: ecco come presentare domanda

La richiesta (che deve essere inoltrata per via telematica) può essere presentata anche dalla lavoratrice che abbia usufruito in parte del congedo parentale

L’11 dicembre scorso è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale 287 il decreto del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali che stabilisce i criteri e le modalità di accesso al contributo riconosciuto al termine del periodo di congedo di maternitá e negli undici mesi successivi, alla mamma lavoratrice, dipendente di amministrazioni pubbliche, di privati datori di lavoro, nonché la madre lavoratrice iscritta alla gestione separata di cui all’articolo 2, legge 335/1995.

Il contributo, d’importo pari ad un massimo di 600 euro mensili, per un periodo complessivo non superiore a sei mesi,  può essere richiesto in luogo del congedo parentale e può essere utilizzato alternativamente per il servizio di baby sitting o per far fronte agli oneri della rete pubblica dei servizi per l’infanzia o dei servizi privati accreditati. La richiesta (che deve essere inoltrata per via telematica) può essere presentata anche dalla lavoratrice che abbia usufruito in parte del congedo parentale. Per il 2014 e 2015 le domande possono essere presentate entro il 31 dicembre di ciascun anno. PER SAPERNE DI PIU' CLICCA QUI

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 40 disobbedienti della scampagnata senza mascherina, Rosso: "Irresponsabili? No, siamo sani"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

  • Parrucchieri, gommisti e spesa alimentare, il governo aggiorna le "faq": gli spostamenti ammessi

  • Preso in pieno all'incrocio, paura per un ciclista travolto da un'auto

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

Torna su
CesenaToday è in caricamento