Martedì, 16 Luglio 2024
Politica

Consiglio comunale, M5S in rivolta: "Ci tengono lontani da ogni incarico"

“In Consiglio Comunale è mancata una discussione e un confronto trasparente e costruttivo: hanno votato compatti allo stesso modo, come un sol uomo. - sottolineano i grillini - Come d’abitudine per Pd e centrodestra, nessuno spazio è stato dedicato all’esame delle professionalità, delle competenze ed esperienze personali dei candidati proposti ed eletti a presiedere le Commissioni Comunali"

“La seconda seduta  del Consiglio Comunale si è svolta giovedì e ha confermato e consolidato l’alleanza in Comune di tutti i partiti politici di governo e falsa opposizione, per isolare il Movimento 5 Stelle e tenerci lontano da ogni incarico”. I pentastellati di Cesena non ci stanno e  in una nota dicono la loro. “Giovedì sera sono stati eletti i presidenti e i vicepresidenti delle 4 Commissioni Consiliari: i risultati evidenziano la spartizione tra Pd,  centrodestra e Cesena Siamo Noi avviata già nella prima seduta del 12 giugno, con l'elezione del presidente del Consiglio Comunale e di alcuni altri incarichi”.

“In Consiglio Comunale è mancata una discussione e un confronto trasparente e costruttivo: hanno votato compatti allo stesso modo, come un sol uomo. - sottolineano i grillini -  Come d’abitudine per Pd e centrodestra, nessuno spazio è stato dedicato all’esame delle professionalità, delle competenze ed esperienze personali dei candidati proposti ed eletti a presiedere le Commissioni Comunali.  Discussione quindi ridotta ai minimi termini, e solo per ratificare tristemente scelte assunte da pochi e altrove. Eppure è evidente l’importanza di queste scelte perchè le Commissioni Consiliari con le loro funzioni consultive, di controllo, di indagini conoscitive sono il vero motore dei lavori del Consiglio Comunale per i prossimi 5 anni. Consiglio Comunale svuotato di ruolo e di significato, secondo il metodo abituale dei vecchi partiti”.

Il Movimento 5 Stelle Cesena non ha, dunque, partecipato al voto rifiutando tutte le schede “perché ancora una volta queste decisioni sono state frutto di accordi nelle 'segrete stanze', in riunioni senza trasparenza invece che avvenire apertamente in Consiglio Comunale o in incontri comunque pubblici e convocati in maniera ufficiale.   Nel complesso queste due prime sedute del Consiglio Comunale sono state lo specchio e la conferma di vecchie logiche conservative, di poca lungimiranza e di scarso coraggio, e  hanno messo in evidenza un metodo di lavoro che non ci appartiene – conclude il Movimento 5 stelle - La natura del Movimento 5 Stelle Cesena è molto diversa dalla vecchia partitocrazia, così facilmente abituata al compromesso lontano dei cittadini. Per noi la trasparenza e assumere le decisioni pubblicamente, anche in maniera condivisa, sulla base di solide e dimostrabili motivazioni, sono valori irrinunciabili”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consiglio comunale, M5S in rivolta: "Ci tengono lontani da ogni incarico"
CesenaToday è in caricamento