Politica

Consiglio comunale, le minoranze fuori dall'aula: "Non siamo al servizio della giunta"

Rossi, Celletti e Capponcini spiegano il gesto: "Nell'ordine del giorne delibere da votare a scatola chiusa. Ignorata la nostra richiesta di rinvio"

“Ci sono motivi precisi e giustificati se abbiamo abbandonato l’Aula dopo le votazioni previste dal Regolamento nella prima seduta del Consiglio”. I gruppi di opposizione (Lega, Cambiamo e M5s) in una nota congiunta firmata da Andrea Rossi (Cambiamo), Antonella Celletti (Lega) e Claudio Capponcini (M5S), spiegano la loro uscita dall’Aula.

Primo consiglio comunale: è già frattura

“Neppure il sindaco Paolo Lucchi, agli esordi, si era lasciato andare a tanto. Nell’ordine del giorno, infatti, erano state inserite delibere che avremmo dovuto votare a scatola chiusa, senza un opportuno passaggio in commissione per i chiarimenti di merito. Abbiamo chiesto con una lettera che queste delibere venissero stralciate. Ci è stato risposto negativamente, adducendo motivi tecnici che non giustificavano tuttavia l’urgenza dei provvedimenti e che avrebbero costituito un vulnus politico. In caso di effettiva urgenza, poi, la Giunta avrebbe potuto indire, anche per oggi, una riunione dei capigruppo allargata ai tecnici per approfondire i contenuti delle delibere e prevedere una nuova seduta di Consiglio per la prossima settimana. Non ci saremmo tirati indietro. Evidentemente le millantate aperture al dialogo e al confronto del neo sindaco Enzo Lattuca con le minoranze rimangono solo parole. Il dato preoccupante è, in realtà, la mancanza di rispetto mostrato nei nostri confronti. Non è quindi azzardato supporre che la discontinuità tra Lucchi e Lattuca sia solo sulla carta".

"Dall’opposizione - proseguono Rossi, Celletti e Capponcini - abbiamo dichiarato la nostra disponibilità a contribuire costruttivamente per il bene di Cesena, ma non siamo la stampella della maggioranza. E non siamo neppure disponibili ad accettare trattamenti sprezzanti. La nostra richiesta è quindi quella di istituire quanto prima le commissioni, così da poter cominciare a lavorare con gli strumenti adeguati”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consiglio comunale, le minoranze fuori dall'aula: "Non siamo al servizio della giunta"
CesenaToday è in caricamento