Politica

Consiglio, il centro-destra fa il gruppo unico. "Non cerchiamo poltrone, ma garanzie"

Il nuovo gruppo di opposizione risponde quindi alle insinuazioni del Movimento 5 Stelle, che ha lamentato il tentativo di acquisire posti da parte dei gruppi di minoranza. Da parte sua il gruppo LiberaCesena risponde

Nella seduta del primo Consiglio Comunale si è costituito il gruppo consiliare LiberaCesena, costituito dagli eletti del raggruppamento elettorale costituito dalle liste di centrodestra. Si tratta quindi di un gruppo unico che vede assieme i due consiglieri di Forza Italia, un consigliere del Nuovo Centro Destra e il candidato sindaco sconfitto Gilberto Zoffoli.

Il nuovo gruppo di opposizione risponde quindi alle insinuazioni del Movimento 5 Stelle, che ha lamentato il tentativo di acquisire posti da parte dei gruppi di minoranza. Da parte sua il gruppo LiberaCesena obietta che “in vista dell'avvio dei lavori del Consiglio, abbiamo tentato di riunire tutta l'opposizione nell'individuare una posizione unitaria, per avere maggior forza nella scelta dell'assetto organizzativo del nuovo Consiglio. Siamo quindi rammaricati per il fatto che m5S non abbia condiviso questo percorso”.

Ed ancora: “La necessita' di un'opposizione forte e significativa non significa lasciare libero campo alla maggioranza. Tanto più quando, come oggi, abbiamo di fronte una maggioranza monolitica, che ha da sola i numeri per decidere il bello e il brutto tempo! Occorre comunque salvaguardare gli spazi di garanzia e di controllo, rivendicando una funzione attiva della minoranza nella gestione dell'attivita' del consiglio. Queste sono le motivazioni che ci hanno portato a proseguire fino in fondo l'acquisizione di spazi alla minoranza, proprio per ottenere un corretto svolgimento delle istituzioni”.

Sempre dal centro-destra: “Purtroppo, con riguardo alla scelta del Presidente del Consiglio Comunale si è dovuta registrare una chiusura netta del gruppo PD ad ogni soluzione che vedesse la presidenza assegnata alla minoranza o mediante una terna di nomi. Preso atto dell'impossibilita' di ottenere quanto sopra, di fronte alla prospettiva di lasciare le istituzioni completamente in mano alla maggioranza, abbiamo scelto di porre in essere un'opposizione responsabile e costruttiva, chiedendo ed ottenendo spazi di garanzia che ci consentano comunque di partecipare attivamente alla gestione del Consiglio.Mai come oggi servono istituzioni trasparenti, rispettose delle regole con garanzie e controlli a cui partecipi anche la minoranza”.

“E' preferibile cominciare a lavorare con più strumenti a disposizione (presidenza di commissioni e consulte), per dare ancor più forza a una opposizione che, crediamo, debba essere costruttiva; piuttosto che tirarsi fuori da ogni partecipazione attiva e significativa, realizzando una opposizione pero' solo di facciata e non propositiva. Per queste ragioni, non per meno, ci siamo mossi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consiglio, il centro-destra fa il gruppo unico. "Non cerchiamo poltrone, ma garanzie"
CesenaToday è in caricamento