rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Politica

Consiglio comunale, Lucchi: "Maggioranza e opposizioni meno distanti di quello che sembra"

Lucchi snocciola altri dati: "Entrando nel dettaglio dei Consigli tenutosi in un ambito di ordinari rapporti istituzionali, sono stati 2 (pari a 1,4%) gli atti approvati con voto Pd e M5S"

C’è più collaborazione di quello che non sembra nel Consiglio comunale di Cesena. Nonostante le contrapposizioni e le polemiche (culminate con il ‘silenzio istituzionale’ della minoranza negli ultimi mesi), nella prima metà di legislatura quasi il 60% degli atti approvati è passato con il voto convergente della maggioranza e di almeno uno dei gruppi di opposizione. A segnalarlo è il sindaco Paolo Lucchi in una lettera inviata a tutti i consiglieri comunali. Nella sua comunicazione, oltre a ricordare alcuni dati relativi all’attività svolta dal Consiglio in questi due anni e mezzo, il sindaco Lucchi rivolge ai consiglieri di tutte le forze politiche la sollecitazione a contribuire, con proprie proposte, all’aggiornamento del capitolo sulla Trasparenza contenuto nel Piano di metà mandato. 

LA LETTERA DI LUCCHI - Esordisce il sindaco: "Abbiamo appena superato il giro di boa di metà mandato; un traguardo importante, che abbiamo raggiunto in un momento particolare per la vita del nostro Consiglio comunale. Per questo credo che, nel momento in cui ci apprestiamo ad affrontare gli impegni legati alla seconda parte del nostro percorso, sia importante rinsaldare, pur nella chiara differenza di posizioni e impostazioni politiche, quella modalità di confronto costruita non per slogan, ma ancorata alla concretezza dei fatti ed alla volontà di compiere le scelte più giuste per la comunità cesenate, che in questi due anni e mezzo ha contraddistinto, in più occasioni, l’attività del Consiglio comunale".

ATTI APPROVATI - "A testimoniarlo, nel modo più eloquente, i dati riferiti ad essa - aggiunge -. Nel biennio 2015-2016, infatti, dei 143 atti approvati dal Consiglio comunale (sino all'avvio nel novembre 2016 del cosiddetto "silenzio istituzionale" che, inevitabilmente, ha imposto una contrapposizione a priori), solo 45, pari al 31,5%, sono stati votati esclusivamente dalla maggioranza, mentre nel  restante 68,5% dei casi si è assistito al voto congiunto fra maggioranza e almeno un gruppo di opposizione. Se, invece, si vogliono considerare anche i Consigli nei quali la maggioranza era presente da sola, la percentuale delle votazioni in diverso modo congiunte è stata comunque del 59,4%".

continua nella pagina successiva ====> LA FOTOGRAFIA

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consiglio comunale, Lucchi: "Maggioranza e opposizioni meno distanti di quello che sembra"

CesenaToday è in caricamento