Politica Cesenatico

Cesenatico, primo confronto tra produttori del Mercatino delle Conserve e commercianti

"L'annosa e delicata questione che ha tenuto banco è stata la presenza di ortaggi e prodotti non locali e fuori stagione presenti ormai da tempo al mercatino dei produttori di piazza delle Conserve", afferma Papperini

Al grido “difendiamo il mercatino dei produttori agricoli”, si è concluso il primo confronto tra produttori del mercatino delle conserve e commercianti, voluto e organizzato dal Movimento 5 Stelle di Cesenatico. "Durante la serata, il clima è sempre rimasto disteso e rispettoso tra tutti e quindici i produttori e commercianti presenti all'assemblea, tenutasi martedì sera presso il bar Duse - esordisce il candidato sindaco Alberto Papperini -. Anche se i punti di vista si sono dimostrati molto diversi tra loro, si è comunque convenuti tutti assieme nell'attivarsi per salvaguardare il lavoro dei produttori locali ed incentivare la produzione stagionale e quindi a Km0".

"L'annosa e delicata questione che ha tenuto banco è stata la presenza di ortaggi e prodotti non locali e fuori stagione presenti ormai da tempo al mercatino dei produttori di piazza delle Conserve - continua Papperini -. L'ordinanza comunale, vigente ormai da anni, è chiara e non ammette interpretazione: la produzione deve essere locale e stagionale, quindi non sono ammessi altri prodotti all'interno del mercatino. Sul punto sono state avanzate numerose e diverse osservazioni dai presenti: “bisogna essere più elastici con la presenza di prodotti agricoli anche fuori stagione per evitare che il mercatino possa morire”. Diversamente altri produttori hanno dichiarato: “il mercatino sta già morendo proprio perchè si sta perdendo di credibilità con la vendita di ogni tipo di ortaggio e facendo concorrenza sleale ai commercianti”".

"Il Movimento 5 Stelle non si tira mai indietro nell'affrontare questioni anche molto delicate e complesse come questa - conclude Papperini -. Con dovere istituzionale ed impegno civico vogliamo tutelare la produzione a km0, attraverso una politica volta alle produzioni e tipicità locali. Allo stesso tempo vogliamo tutelare il lavoro e le attività del territorio. Il confronto su questo tema non si esaurirà di certo qui. Ci impegniamo nel continuare questo confronto con i produttori locali e commercianti per decidere una linea comune, con l'obiettivo di difendere il mercatino delle conserve, i produttori locali, il lavoro dei commercianti, tutelare il km0 e difendere la nostra campagna".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cesenatico, primo confronto tra produttori del Mercatino delle Conserve e commercianti

CesenaToday è in caricamento