Martedì, 18 Maggio 2021
Politica

Concorso di progettazione del Centro sportivo ed area Ex Vivaio: conclusa la prima fase 

Sono state 12 le proposte progettuali che hanno partecipato alla prima fase del Concorso, che richiedeva la presentazione di un’idea progettuale di masterplan, che il partecipante è intenzionato a sviluppare

Si è conclusa martedì scorso la prima fase del Concorso nazionale di progettazione avviato dall’Amministrazione comunale di Bagno di Romagna per la riqualificazione e lo sviluppo del centro sportivo comunale e delle aree pubbliche circostanti, compresa l’area dell’Ex Vivaio.

Sono state 12 le proposte progettuali che hanno partecipato alla prima fase del Concorso, che richiedeva la presentazione di un’idea progettuale di masterplan, che il partecipante è intenzionato a sviluppare.

In particolare, gli obiettivi richiesti ai progettisti erano stati individuati nell’ambito del percorso partecipativo organizzato dall’Amministrazione comunale, che era terminato con un Questionario pubblico che venne compilato da ben 807 cittadini. Dalla sintesi della partecipazione emergeva l’esigenza di trasformazione dell’intero comparto in una sede polifunzionale moderna, con impianti per molteplici sport, la creazione di un centro di accoglienza per i cittadini e per i turisti con servizi di informazione (IAT), spogliatoi e servizi igienici, creazione di un’area ricettiva, ricovero e manutenzione bike. Per quanto riguarda la piscina coperta, il Concorso lasciava libertà ai progettisti di individuare la miglior soluzione tra la riqualificazione della stessa con soluzioni di efficientamento e contenimento dei costi generali o trasformazione dei locali in palazzetto dello sport. 

concorso-4

Come previsto dal bando di concorso, 4 sono stati i progetti ammessi alla 2° fase del Concorso, nella quale è richiesto ora un approfondimento della proposta progettuale presentata in 1° Grado e che si concluderà con l’incarico per il vincitore di formulare il Progetto di fattibilità tecnico economica.

Le migliori 4 proposte sono state selezionate dalla Commissione giudicatrice in base agli obiettivi, alle prestazioni ed ai costi di investimento indicati del bando. La Commissione, che si è riunita per due giornate di lavoro, è composta dal Presidente Ing. Giovanni Fini, Dirigente del Settore Ambiente dell’Unione Valle Savio, e dai membri esperti Arch. Pierluigi Rossi del Servizio Associato Urbanistica del Comune di Cesena, Arch. Paolo Iotti, Arch. Alessandra Rampazzo e dall’Ing. Simona Savini, Dirigente del Settore Pianificazione Territoriali del Comune di Cesenatico. 

Al termine del Concorso, fissato al 18 giugno 2021, quando verrà decretato il progetto vincitore, verranno pubblicate tutte le proposte della 1° fase ed i progetti ammessi alla 2° fase, che sino a quel momento dovranno rimanere riservati per la garanzia di non interferenza della procedura concorsuale. Procedura la cui caratteristica è anche quella dell’anonimato dei partecipanti, che partecipano attraverso l’utilizzo di codici alfa-numerici, in modo da valorizzare esclusivamente il merito delle soluzioni progettuali, senza distorsioni.

Intanto, per lo sviluppo dei Progetti richiesto nella 2° fase la Commissione ha richiesto alcuni approfondimenti specifici che riguardano alcuni obiettivi fissati dall’Amministrazione in sede di concorso, tra cui la configurazione dei punti info-point e bike-sharing, il rapporto con il fiume e la collocazione di orti sociali a servizio della cittadinanza, la proposta di due campi da tennis con copertura, la definizione dell’esistenza di una piscina anche scoperta ad uso didattico/sportivo e la dotazione di parcheggi a servizio dell’intera area. 

“Questo concorso è un’iniziativa molto importante per la nostra Comunità – ha spiegato il Sindaco Marco Baccini – perché si pone l’obiettivo di innovare e riqualificare un’area estesa e con rilevanti potenzialità per Bagno di Romagna, sia in termini di servizi ai cittadini che per valorizzare l’accoglienza turistica del nostro territorio. E per questo ringrazio il Settore Lavori Pubblici del nostro Comune e la Stazione Unica Appaltante dell’Unione Valle Savio, che hanno lavorato e stano lavorando alla gestione della procedura con il supporto degli Architetti Claudia Cagneschi e Nicola Montini e con l’Ordine Nazionale e Provinciale degli Architetti”. 

“Non appena sarà decretato il progetto vincitore, potremo condividere con i Cittadini tutti i progetti e confrontarci e condividere eventuali aspetti e/o priorità per indirizzare la fase definitiva ed esecutiva, in modo da individuare la migliore sintesi tra le aspettative attese e le esigenze di sostenibilità”.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Concorso di progettazione del Centro sportivo ed area Ex Vivaio: conclusa la prima fase 

CesenaToday è in caricamento