Domenica, 14 Luglio 2024
Politica

Clima, Lia Montalti: "La Regione dichiara lo stato di emergenza climatica e ambientale"

Montalti (PD): “Un segnale forte di responsabilità politica dell’Emilia-Romagna. Il Governo riveda la sua posizione”

La Regione Emilia-Romagna dichiara lo stato di emergenza climatica ed ambientale, a livello regionale e nazionale, approvando di fatto l’obiettivo dell’ordine del giorno a prima firma della consigliera Lia Montalti. Il testo è stato condiviso dai Gruppi assembleari PD, Sinistra Italiana, Misto - È Viva e dalla Federazione regionale dei Verdi dell’Emilia-Romagna. 

“Il cambiamento climatico sta già manifestando i suoi devastanti effetti ed è quindi un tema che va affrontato con la massima urgenza e priorità. – spiega Montalti – La società civile in tutto il mondo si sta mobilitando, in particolare i giovani e gli studenti, per chiedere azioni concrete da parte dei governi. Serve una svolta radicale e questo documento vuole rappresentare un segnale forte di assunzione di responsabilità politica. D’ora in poi e con sempre maggiore convinzione la  lotta ai cambiamenti climatici deve diventare  una priorità trasversale ai piani e ai programmi, alle politiche e agli accordi portati avanti dalla nostra Regione. Questo è un obiettivo possibile anche perché in questi anni in Emilia-Romagna abbiamo lavorato molto sul versante delle politiche ambientali mettendo in campo importanti  provvedimenti, dal Piano Aria Integrato Regionale (PAIR) al Piano Energetico Regionale (PER), fino ad arrivare alla Legge regionale sull’economia circolare, di cui sono stata relatrice, la Legge regionale sull’Urbanistica e quella sulla mobilità ciclabile, e molto altro ancora.”

La Consigliera attacca poi il Governo su questo fronte “Il 5 giugno il Senato ha infatti avuto la possibilità di dichiarare lo stato di emergenza climatica, seguendo le orme di quanto già fatto da altri Paesi come Gran Bretagna e Irlanda. La maggioranza 5 Stelle e Lega, tuttavia, ha respinto la richiesta di stato di emergenza, rimanendo sorda alla voce dei tanti giovani che negli ultimi mesi hanno riempito le piazze chiedendo una risposta forte per salvare il pianeta. Purtroppo anche in Assemblea Legislativa si è replicato lo stesso atteggiamento, infatti i consiglieri regionali di Lega e 5 Stelle hanno votato contro il nostro ordine del giorno,  dimostrando un disinteresse allarmante per una emergenza che invece ci deve vedere tutti insieme in prima linea”.

L’impegno sul versante della lotta ai cambiamenti climatici è strettamente collegata con ‘La  Svolta Verde’ “Due mesi  fa ho presentato un manifesto con 10 proposte concrete per l’economia verde e l’ambiente in Emilia-Romagna. – conclude Montalti – La Svolta Verde è possibile, l’Emilia-Romagna può essere protagonista e soggetto attivo della lotta al cambiamento climatico, anche puntando sulla green economy e sui posti di lavoro che l’economia verde può creare nei prossimi anni”.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Clima, Lia Montalti: "La Regione dichiara lo stato di emergenza climatica e ambientale"
CesenaToday è in caricamento