rotate-mobile
Politica

Città metropolitana della Romagna, Landi: "Il Pd c'è, gli altri partiti che dicono?"

"I Partito Democratico è pronto a fare la propria parte, avanzando idee e proposte e lavorando praticamente alla loro realizzazione. Le altre forze politiche sono altrettanto pronte? Sono nelle condizioni di non continuare a guardarsi i piedi?"

Il Partito Democratico di Cesena sostiene a tutto campo la proposta del sindaco Paolo Lucchi di istituire una “città metropolitana della Romagna” per rafforzare le funzioni di area vasta e superare il limbo in cui sono finite le Province dopo la loro “abolizione”. E' quanto dice, in una nota, il segretario territoriale del Pd Fabrizio Landi. La proposta di Lucchi arriva mentre la Regione Emilia-Romagna sta elaborando una proposta per il riordino delle vecchie province.

Dice Landi: “Lo diciamo senza remore: appoggiamo in toto questa prospettiva. E lo facciamo per un motivo semplice: si tratta della stessa proposta che la Direzione del Partito Democratico del Territorio Cesenate ha deliberato lo scorso 30 marzo. Già da tempo infatti il PD si interroga sugli assetti futuri delle nostre istituzioni, contribuendo ad elaborare una visione in cui equilibrio e rafforzamento territoriale, snellezza delle decisioni, ampliamento dei confini decisionali stiano alla base dei nuovi rapporti fra le città romagnole Mi preme comunque sottolineare come in realtà il Partito Democratico stia da tempo lavorando in questa direzione. Una direzione che – va detto – non è nuova per la Romagna che, da tempo, sulle questioni strategiche ha sempre avuto la capacità di andare oltre i campanili: è valso quando si trattò di creare l’acquedotto di Romagna; per la creazione di un servizio di trasporto pubblico locale appunto di Area Vasta; per la costituzione della ASL unica di Romagna; per il sostegno compatto e convinto alla candidatura di Ravenna 2019 Capitale europea della Cultura”.

Ed ancora: “Da parte sua il PD ha nel tempo implementato il proprio livello di coordinamento fra territori, giungendo a definire assieme le strategie delle partite più importanti. Valga, a titolo di esempio, l’incontro svolto a Faenza fra i Segretari del PD, i Sindaci dei maggiori Comuni e gli eletti in Regione, Parlamento ed Europarlamento, nel quale si è lavorato per parlare con una sola voce al fine di contare di più su temi strategici quali i trasporti, le infrastrutture e la mobilità, la difesa del suolo e il contrasto al dissesto idrogeologico, le politiche socio-sanitarie, territoriali, economiche e turistiche della Romagna. Ma si pensi anche, giusto un anno fa, a come la il PD in Romagna riuscì ad esprimere unitariamente un candidato per il Parlamento Europeo, raccogliendo intorno ad esso un grande consenso, e ottenendo quindi il risultato di avere oggi Damiano Zoffoli a Bruxelles”.


Ed infine: “Sulla sfida della Città Metropolitana di Romagna il Partito Democratico è pronto a fare la propria parte, avanzando idee e proposte e lavorando praticamente alla loro realizzazione. Le altre forze politiche sono altrettanto pronte? Sono nelle condizioni di non continuare a guardarsi i piedi perdendosi nelle polemichette giornaliere e alzare invece lo sguardo verso una sfida davvero strategica per il territorio?”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Città metropolitana della Romagna, Landi: "Il Pd c'è, gli altri partiti che dicono?"

CesenaToday è in caricamento