Sabato, 13 Luglio 2024
Politica

Chiusura del Tribunale di Cesena, Molea (Scelta Civica) porta il caso alla Camera

Discussione alla Camera venerdì pomeriggio per l’onorevole Bruno Molea che ha esposto l’interpellanza urgente in merito alla chiusura del Tribunale di Cesena

Discussione alla Camera venerdì pomeriggio per l’onorevole Bruno Molea che ha esposto l’interpellanza urgente in merito alla chiusura del Tribunale di Cesena. Il parlamentare forlivese di Scelta Civica ha posto l’accento sui criteri oggettivi e necessari da considerare a proposito della soppressione della sede decentrata, evidenziando che l’accorpamento non tiene conto del numero di abitanti, dell’estensione del territorio e dei carichi di lavoro degli uffici (senza contare che degli oltre 5mila processi pendenti ad oggi nella nostra provincia, circa 2.800 riguardano la sede di Cesena).

Con la soppressione del tribunale, inoltre, verranno meno tutti gli uffici giudiziari a Cesena (compresi i giudici di pace di Cesena e di Bagno di Romagna) senza contare che i locali rimarranno comunque in uso agli uffici giudiziari per i prossimi 5 anni. Ne conseguiranno, invece, un aumento dei costi a carico della sede di Forlì, l’insorgere di difficoltà nella gestione del calendario delle udienze a cui si assomma il disagio per gli utenti che abitano nei comuni delle vallate e per i 350 avvocati del comprensorio cesenate, oltre che per le forze di polizia che sarebbero convocati a Forlì con un inevitabile rallentamento della macchina giudiziaria nel territorio (a danno di singoli cittadini ed aziende).

A rispondere all’onorevole Molea è stato il sottosegretario alla Giustizia Cosimo Maria Ferri in rappresentanza del Ministero di Grazia e Giustizia il quale ha evidenziato come il provvedimento rientri nel D. Lgs. 155/12 che (attuando la riforma della giustizia richiesta da magistratura, avvocatura ed anche dal mondo economico) si propone la razionalizzazione ed il riequilibrio delle strutture per finalità di risparmio e contenimento della spesa pubblica: questa ammonterebbe a 17,3 milioni di euro per il 213 ed a 31 milioni di euro per il 2014, per effetto della riduzione delle spese di gestione e di funzionamento delle strutture soppresse, con positive ricadute su una migliore organizzazione dei sistemi giudiziari, compreso il recupero di 112 unità di personale amministrativo.

Il sottosegretario ha garantito la necessità di opportune verifiche sugli effetti del provvedimento ed il ricorso ad eventuali interventi correttivi ed a questo proposito Molea ha sostenuto la peculiarità del caso cesenate, ribadendo come anche nell’articolo 7 dello statuto provinciale si individua il circondario di Cesena come circoscrizione amministrativa a sé stante, pertanto meritevole di una valutazione come caso a parte rispetto a quanto disposto dalla riforma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiusura del Tribunale di Cesena, Molea (Scelta Civica) porta il caso alla Camera
CesenaToday è in caricamento