Cesenatico Servizi, allarme del PD: "Un pasticcio, a rischio soldi e posti di lavoro"

Il Partito Democratico di Cesena punta il dito contro la riorganizzazione aziendale di Cesenatico Servizi, voluta dalla nuova amministrazione comunale. Una operazione compiuta troppo frettolosamente secondo i democratici

Il Partito Democratico di Cesena punta il dito contro la riorganizzazione aziendale di Cesenatico Servizi, voluta dalla nuova amministrazione comunale guidata dal neo sindaco Roberto Buda. Una operazione compiuta troppo frettolosamente secondo i democratici. La delibera “passata con i voti favorevoli della maggioranza e il contributo del  Movimento 5 Stelle – fa notare il capogruppo Matteo Gozzoli - azzerava il progetto di gestione dei servizi pubblici comunali ( verde pubblico – manutenzioni stradali- pubblica illuminazione – servizi cimiteriali – global service edifici pubblici ) che prevedeva la cessione del 49% delle azioni della sopra citata società ad un socio privato, selezionato attraverso un bando pubblico a doppio oggetto e  ne tracciava una nuova organizzazione aziendale che prevedeva la società totalmente pubblica e pertanto escludendo il contributo economico e professionale ed economico che il socio privato avrebbe potuto assicurare”

Secondo il gruppo consigliare del Pd di Cesenatico, la scelta dell'amministrazione porterà alla “creazione di una Società di Servizi totalmente pubblica, senza alcun coinvolgimento dei privati”; al “mantenimento dei contratti in essere fino a scadenza con Gesturist S.p.a. e poi successivamente l’esternalizzazione dei servizi”.

Il progetto del Partito Democratico e della scorsa amministrazione di Centro Sinistra precedeva invece “di affidare i servizi comunali a Cesenatico Servizi, mantenendo in capo al Comune di Cesenatico il controllo della società (51% del pacchetto azionario) e di cedere a titolo oneroso , ad un socio privato qualificato il 49% delle azioni societarie, previa effettuazione di bando pubblico)”.

Inoltre la precedente amministrazione intendeva “affidare la gestione dei servizi a Cesenatico Servizi per 25 anni, per garantire investimenti adeguati a servizi ritenuti strategici e per assicurare tutele al personale occupato”.

Infine tra gli obiettivi c'era anche quello “di ricavare dalla vendita del 49% delle azioni di Cesenatico Servizi, 1,5 milioni di € che si sarebbero potuti utilizzare per effettuare investimenti e/o per diminuire il debito comunale”.

Un percorso che era oramai “giunto alla fase finale,  andava soltanto esperito il bando pubblico per la selezione del socio privato. Durante la discussione del comma in Consiglio Comunale, abbiamo tentato di far capire al Sindaco e alla maggioranza che si stava procedendo troppo frettolosamente in un quadro normativo ancora incerto e troppo importante per la città ed i dipendenti di Cesenatico Servizi”.

“Insensibile ai consigli del nostro gruppo consigliare – afferma il Pd -, la maggioranza ha stabilito che la società doveva rimanere totalmente pubblica, che il socio privato non sarebbe stato selezionato e infine che veniva annullato l’affidamento per 25 anni a Cesenatico Servizi. Si è scelta la strada della società “in house””.

Alla luce delle norme vigenti, “il Comune di Cesenatico dovrà appaltare in fretta e furia i servizi manutentivi, una eventualità che per prima cosa la precedente Amministrazione aveva voluto scongiurare”.
“La sorte dei dipendenti diventa assolutamente incerta ed il contributo statale previsto dal Decreto Legge 138 non potrà essere incassato – avverte il Pd -. Con una sola e sconsiderata delibera, la Giunta PDL – Lega – PRI e UDC – con l’aggravante del sostegno assicurato dal Movimento 5 Stelle, sta rischiando di far perdere alla città di Cesenatico ricavi per un valore di almeno 3 milioni di euro; la sicurezza del posto di lavoro ai dipendenti di Cesenatico Servizi; uno strumento in grado di mantenere in capo al Comune, il controllo di servizi, strategici per una città turistica come è Cesenatico”.
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento