Papperini (M5S): "Stanziati 200mila euro per uno studio legale filo Cl"

Alberto Papperini del M5S scoperchia un pentolone con un mix succulento. E' fatto di contenziosi tra Gesturist e Cesenatico Servizi e di bilanci in rosso. A rendere speziato il tutto c'è ben altro

Alberto Papperini del M5S scoperchia un pentolone con un mix succulento. E' fatto di contenziosi tra Gesturist e Cesenatico Servizi e di bilanci in rosso. A rendere speziato il tutto c'è una buona dose di richieste di chiarimenti in merito a spese legali stanziate a favore di uno studio con avvocati che sarebbero filo Cl nella città del sindaco di Cl. Il tutto servito nella nella settimana del meeting. Lo fa con una interpellanza in cui spulcia il bilancio di Cesenatico Servizi e chiede chiarimenti sui “200mila euro di spese legali (legate ad un contenzioso tra Gesturist e Cesenatico servizi) stanziate per lo studio legale Sciumè e associati.

 Ma andiamo con ordine. Partendo dai dati, nell'interpellanza Papperini scrive: “Il bilancio di Cesenatico Servizi evidenzia una perdita d’esercizio di euro 930.013,02 e un debito verso Cesenatico Gesturist Spa di euro  5.976.274,20. Il Comune vanta un credito di Euro 3.145.101 e fatture da emettere nei confronti dell'amministrazione di euro 1.055.477. [...]

“Tenuto conto – si legge nell'interpellanza - che l’attuale Amministrazione è accusata dal Collegio Sindacale della Cesenatico Servizi Srl  di aver “depauperato” il patrimonio della Cesenatico Servizi Srl di circa 5,8 milioni (tanto era il valore legato alla revoca della procedura di allungamento della durata di 25 anni dei contratti di appalto per le manutenzioni pubbliche), chiediamo quali iniziative intende intraprendere l'amministrazione per contestarne il fondamento”.

Alla richiesta si aggiunge la volontà di “inviare tutta la documentazione afferente la chiusura dell’operazione di scissione tra Gesturist e Cesenatico Servizi, alla Corte del Conti e alla Procura della Repubblica per la verifica di eventuali reati commessi. Poi si arriva al cuore della questione.
Papperini, a nome dei cinque stelle, chiede “quale sia lo studio legale prescelto dalla Cesenatico Servizi Srl ad assisterlo nel contenzioso che vedrebbe opposta a Cesenatico Gesturist Spa e con quale modalità sia stata operata la scelta dello studio legale. Sul punto si chiede se corrisponda al vero che lo studio incaricato da Cesenatico Servizi Srl all’assistenza legale sia lo Studio legale Sciumè ed associati, di cui  sarebbe socio l’Avv. Paolo Sciumè,  sul quale si riporta  una considerazione di Peter Gomez:

“I legami con Formigoni e Berlusconi. Carriera e amici di Paolo Sciumè. Accusato di gestire i beni dei Boss. La militanza in CL. gli incarichi di primo piano. Per il suo studio sono passati vescovi e cardinali, molti uomini del premier Silvio Berlusconi e del Presidente della regione Lombardia, Roberto Formigoni, più decine e decine di Memores domini, gli eletti di Comunione e liberazione, organizzati dal fondatore don Giussani come una sorta di milizia intransigente destinata a testimoniare il verbo tra i profani".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Auspichiamo – conclude Papperini - che le notizie pervenute a noi sul punto non siano veritiere. Tuttavia, se fosse vera l’indiscrezione ricevuta, visto il considerevole stanziamento nel bilancio di Cesenatico Servizi (euro 200.000) per le spese legali, siamo a richiedere che venga  fatta chiarezza sui modi, sulle forme, sulle procedure che sono seguite da codesta Amministrazione, nella scelta dei consulenti di qualsiasi natura a cui dovesse ricorrere. Tenuto conto che la galassia di riferimento di Comunione e Liberazione è vasta e diffusa, non vorremmo che Cesenatico diventasse un terreno d’occupazione privilegiato del gruppo di appartenenza del Sindaco. Sarebbe un comportamento gravissimo che discriminerebbe tutti i Cittadini fuori e non appartenenti a tale gruppo di cui il Sindaco è un noto esponente".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Dea Bendata in città, azzecca la combinazione esatta: vince un milione con un euro

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa

  • Tonina Pantani al Giro: "Si è celebrata solo la Nove Colli, sembra quasi che diamo fastidio"

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento