Cesenatico, lite politica dal consiglio al tribunale: Soragni vs Papperini per ingiurie

Il contendere è una serie di accuse che Papperini ha rivolto a Soragni nel corso di un consiglio comunale del settembre 2012, condito con il classico invito a dimettersi dal ruolo politico

Alberto Papperini

Con i toni che spesso si sentono in politica e le parole che a volte sembrano volare come macigni in aria tra uno schieramento e l’altro, può far sorridere che due esponenti politici locali si ritrovino davanti al giudice di pace per un battibecco avvenuto in Consiglio comunale. Ma è quello che capita giovedì tra Angelo Soragni, presidente del Consiglio comunale di Cesenatico e Alberto Papperini. Capogruppo del Movimento 5 Stelle di Cesenatico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il contendere è una serie di accuse che Papperini ha rivolto a Soragni nel corso di un consiglio comunale del settembre 2012, condito con il classico invito a dimettersi dal ruolo politico. Papperini, in particolare, contestava a Soragni di sprecare il denaro pubblico nel farsi accompagnare dalla madre in viaggi di gemellaggio. Soragni da parte sua ha respinto l’accusa e non ha mandato giù quello che reputa un “attacco personale”. Sarà ora il giudice di pace di Cesena a dover dire l’ultima parola, valutando il caso di ingiurie aggravate. E buona parte dell’amministrazione si troverà a dover sfilare sul banco dei testimoni: diversi assessori e lo stesso sindaco Roberto Buda

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio a Sergio Rossi, anche il 're' del calzaturiero tra le vittime del virus: "Una grande perdita"

  • "Creativo e perfezionista", ha portato la scarpa di San Mauro in tutto il mondo. Tanti ricordano Sergio Rossi

  • "Un giorno tristissimo", si è spento l'imprenditore dell'ortofrutta Daniele Brunelli

  • Stabile il rallentamento del virus (+12), si piange il 16esimo morto. In provincia oltre 1000 positivi

  • Caffè o spesa con bar e supermercati chiusi, una decina pizzicati dai Carabinieri

  • Il contagio si stoppa, zero nuovi casi ma due decessi. Un'altra vittima alla "Maria Fantini"

Torna su
CesenaToday è in caricamento