Cesenatico, Lega: "Il Pronto Soccorso riprenda il servizio h24, scongiurare l'ipotesi della chiusura"

Giulia Zecchi, consigliera comunale della Lega, interviene sul tema della ventilata chiusura definitiva del Punto di primo intervento all’ospedale di Cesenatico

“Il Punto di Primo intervento dell’ospedale di Cesenatico deve riprendere il servizio normale, con l’apertura h24. Non esistono scuse valide per chiuderlo con diktat calati dall’alto dai vertici dell’Asl Unica della Romagna. Chiediamo quindi al sindaco Gozzoli, nella sua veste di autorità sanitaria locale, di attivarsi in tutte le sedi per scongiurare anche solo l’ipotesi dello stop al servizio".

Giulia Zecchi, consigliera comunale della Lega, interviene sul tema della ventilata chiusura definitiva del Punto di primo intervento all’ospedale di Cesenatico con una interrogazione a risposta scritta rivolta al sindaco Matteo Gozzoli.

“Incredibile, poi, che si motivi l’ipotesi di cessazione del servizio con la diminuzione di turisti nel 2020, già data per scontata dall’amministrazione dell’Asl. Oltre al danno, le beffe. Evidentemente per la politica sanitaria regionale i residenti dell’area costiera contano ben poco, nonostante contribuiscano profumatamente alla fiscalità regionale e locale. Ci tocca quindi soffrire non solo a causa dell’emergenza sanitaria e per l’incapacità delle varie amministrazioni di aver pianificato per tempo la ripartenza, causando danni enormi alla nostra economia, ma anche per i tagli indiscriminati ai servizi”.

A sostegno della ‘battaglia’ di Zecchi anche il parlamentare della Lega Jacopo Morrone, che già alla fine dello scorso marzo aveva denunciato la sospensione dell’attività del Punto di primo intervento in altri ospedali, come a Santarcangelo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Ho sollecitato il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, a garantire la riapertura di questi servizi non appena si fosse allentata l’emergenza. Il sistema sanitario dell’Emilia-Romagna ha dimostrato, in questi mesi, tutte le carenze programmatorie e organizzative che avevamo denunciato, inascoltati, in passato. Nonostante ciò, si vuole procedere a colpi di chiusure di servizi senza minimamente curarsi dei diritti degli utenti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta contro il guard rail in uscita dalla curva, il motociclista muore sul colpo

  • Il virus entra anche al Righi, 26 studenti in quarantena. Un altro tampone positivo al linguistico

  • Coronavirus, il bollettino di domenica: nuovi contagiati con sintomi

  • Il forte odore allarma i vicini, non dava notizie da 12 giorni: trovato morto in casa

  • Coronavirus, due nuovi positivi sul territorio cesenate. Un decesso in Romagna

  • Due anni di scavi per far emergere un pezzo di storia, anche il campo militare che ospitò Cesare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento