Cesenatico, La Destra: "Tassa di soggiorno scelta obbligata"

"La Tassa di soggiorno, come chiesto ormai da più parti e apertamente dal PRI, è ormai una scelta obbligata. Le tasche di 25.000 residenti non possono sopportare le necessità di 75.000 presenze"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CesenaToday

La Tassa di soggiorno, come chiesto ormai da più parti e apertamente dal PRI, è ormai una scelta obbligata. Le tasche di 25.000 residenti non possono sopportare le necessità di 75.000 presenze. Non è un problema introdurla: il problema, al massimo, è come impiegarla. Come la Tassa di scopo è destinata al Polo scolastico, così quella di Soggiorno deve essere interamente destinata al Turismo; e non a riduzione del Debito o ai prelievi dello Stato (entrambi targati PD). Rappresenta una opportunità di crescita, e non un balzello, solo se torna al turista sotto forma di pulizia, arredo urbano, viabilità, parcheggi, decoro, sicurezza e servizi.

La Destra-Alleanza Romagna

Torna su
CesenaToday è in caricamento