Cesenatico, imposta di soggiorno. Il M5S: "Nuove tasse non risolleveranno il declino della città"

Sulla tassa di soggiorno a Cesenatico interviene così il consigliere comunale del Movimento 5 Stelle Giuliano Fattori

"Un’amministrazione differente da quelle che precedenti avrebbe prima stabilito come investire i futuri proventi, quali interventi cantierizzare, poi istituito la nuova imposta". Sulla tassa di soggiorno a Cesenatico interviene così il consigliere comunale del Movimento 5 Stelle Giuliano Fattori. "A fronte di una proposta completa di riqualificazione ad esempio della vena Mazzarini, quindi un piano economico finanziario ben definito, frutto di un progetto condiviso, probabilmente nessun albergatore si sarebbe opposto all’imposta di soggiorno così pianificata - afferma l'esponente pentastellato -. D’altra parte la tassa è nata come un’imposta di scopo.In altre parole prima mi dite come li spendete poi li riscuotete. Il Movimento 5 stelle chiede che prima della deliberazione venga studiato insieme alla cittadinanza ed agli operatori, un piano di investimenti basato sui proventi derivati dall’introduzione della Tassa di Soggiorno, e solo in seguito venga deliberata. Diversamente anche questa nuova tassa finirà a coprire i buchi di bilancio".


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

  • La regione verso il "giallo" ma Bonaccini avverte: "Dobbiamo evitare una terza ondata"

  • Medicina, moda e ricerca: le tre eccellenze cesenati per il premio Malatesta Novello

Torna su
CesenaToday è in caricamento