Sabato, 19 Giugno 2021
Politica

Cesenatico, Fattori (M5S): "Fondo crediti di dubbia esigibilità del Comune, si faccia chiarezza"

Il consigliere comunale del M5S: "Il Fondo crediti stanziato per sopperire all’incapacità dell’ente di riscuotere le proprie imposte ha superato i 24 milioni"

"I Crediti di dubbia esigibilità vantati dal comune di Cesenatico al 31 marzo 2019 ammontano ad oltre 28 milioni di euro, quasi quanto la totalità delle entrate annuali della città". Lo dichiara Giuliano Fattori, consigliere comunale del M5S.

"Il Fondo crediti stanziato per sopperire all’incapacità dell’ente di riscuotere le proprie imposte nel 2018 ha superato i 24 milioni di euro in cui le voci più rilevanti sono dovute agli insoluti delle sanzioni amministrative, agli insoluti Imu e agli insoluti relativi alla Tari. Solo il 13% del fondo è un accantonamento relativo all’Imu sulle piattaforme petrolifere, corrispondente ad un decimo dei crediti non esigibili al 31 dicembre 2018".

"Nulla è cambiato con l’amministrazione PD-PRI, a partire dalla TARI. L’aumento del 15% avvenuto nel 2016 era stato attribuito alle incapacità dell’amministrazione Buda, ci era stato promesso che si sarebbe cambiato strada anche per equità sociale ed invece l’effetto è stato quello preventivato dal Movimento 5 Stelle, ovvero un ulteriore incremento degli insoluti".
"La mancata riscossione della Tari - conclude Fattori - si scarica come incremento sui cittadini e le imprese serie che pagano".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cesenatico, Fattori (M5S): "Fondo crediti di dubbia esigibilità del Comune, si faccia chiarezza"

CesenaToday è in caricamento