Giovedì, 28 Ottobre 2021
Politica Cesenatico

Cesenatico Civica: "Nei prossimi 5 anni le priorità sono i bisogni di bambini, ragazzi e famiglie"

 A parlarne è Monia Rustignoli, Candidata al Consiglio Comunale con Cesenatico Civica. Rustignoli è presidente del Comitato di Quartiere Madonnina-S.Teresa

La scuola, di ogni ordine e grado, è base e fulcro della società e in questi ultimi due anni di emergenza sanitaria ha assunto ancora più importanza e centralità. A parlarne è Monia Rustignoli, Candidata al Consiglio Comunale con Cesenatico Civica. Rustignoli è presidente del Comitato di Quartiere Madonnina-S.Teresa, componente genitore della Giunta Esecutiva e del Consiglio di Circolo della Direzione Didattica 1°Circolo Cesenatico, rappresentante di classe alla Scuola Media Dante Arfelli e vice alla Scuola Primaria Ada Negri.

"Il primo passo da cui partire è un punto del programma di Matteo Gozzoli che credo sia un cardine fondamentale su cui basare i prossimi cinque anni. Il progetto di rendere gratuito il trasposto scolastico comunale per i bambini e i ragazzi delle scuole primarie e medie inferiori, andrà a coinvolgere a Cesenatico 500 famiglie, sgravandole di un costo importante sia per chi ha solo un figlio sia per chi invece ne ha due o più. La Regione si è impegnata per la fascia sopra i 14 anni e il Comune andrebbe a coprire il resto, in una scelta giusta e saggia anche in ottica di cooperazione tra le istituzioni. In questi cinque anni l'Amministrazione ha fatto molto per le verifiche sismiche e di stabilità degli edifici scolastici e questo è un prezioso punto di partenza per allargare gli interventi e iniziare a pianificare le manutenzioni interne di cui molti edifici necessitano con una lista di priorità da stilare insieme ai dirigenti scolastici, agli insegnanti e ai rappresentanti dei genitori".

"Lo stato emergenziale, inoltre, ha reso necessaria la riorganizzazione degli spazi interni e, in alcuni plessi, della destinazione d'uso di taluni ambienti (es. palestra utilizzata come mensa per garantire il distanziamento dei bambini durante il pasto) facendo prendere consapevolezza che lo spazio esterno, - il giardino - , deve essere riconosciuto a tutti gli effetti come ambiente di apprendimento. Ciò rende necessari, laddove ve ne sia bisogno, interventi anche esterni affinché lo stesso possa essere utilizzato il più possibile durante tutto l'anno scolastico.Per quanto riguarda i servizi di mensa, pre scuola e post scuola, credo sia necessario potenziare e migliorare la comunicazione tra Amministrazione, Ufficio Scuola e Direzioni Didattiche per riportare al centro i bisogni delle famiglie. Questi servizi sono fondamentali, aiutano e sostengono economicamente e socialmente le famiglie, sia a livello organizzativo-lavorativo dei genitori, sia per il recupero della socialità che purtroppo è venuta a mancare in questi difficili anni in cui si è ricorsi a didattica a distanza. L'obiettivo è quello di impegnarci, compatibilmente con gli organi scolastici che non dipendono dal Comune, a far partire questi servizi con l'inizio della scuola per non lasciare indietro e solo nessuno", il commento di Monia Rustignoli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cesenatico Civica: "Nei prossimi 5 anni le priorità sono i bisogni di bambini, ragazzi e famiglie"

CesenaToday è in caricamento