Bruna Righi fuori dai denti: "Buda torni dove era, la città ringrazierà"

Rissa sfiorata in due occasioni, minaccia di querele, scontri verbali tra opposte fazioni con un assessore che si alza dal suo scranno per "parlare" faccia a faccia con un cittadino

Se fosse un film si potrebbe intitolare “Consiglio di fuoco”. L'ultimo consiglio comunale di Cesenatico è stato molto acceso e continua inevitabilmente a far parlare di sé. Rissa sfiorata in almeno due occasioni, minaccia di querele, scontri verbali tra opposte fazioni con un assessore che si alza dal suo scranno per “parlare” faccia a faccia con un cittadino e un vigile che li separava. Più che un luogo istituzionale sembrava un bar di frontiera, mancava solo il bancone e l'insegna fuori.

Tra i circa settanta cittadini presenti c'era anche l'ex vicesindaco Bruna Righi che, il giorno dopo la bagarre, in un post su facebook dice la sua fuori dai denti: “Non pensavo che si potesse scendere cosi in basso: arroganza, mancanza di rispetto personale, falsità, inadeguatezza amministrativa, assenza di lealtà nel mantenere accordi politici assunti nei confronti dei cittadini, poca trasparenza! Abbiamo sbagliato a sostenere Buda, senza i Repubblicani non sarebbe diventato sindaco, politicamente non ha più la maggioranza che lo ha eletto quindi ne tragga le dovute conseguenze e torni dov'era! Cesenatico ringrazierà”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Righi fa riferimento ai voti, durante la seduta infatti Gasperini dell'Edera ha ufficializzato il passaggio del Pri all'opposizione, ma non senza infilare il dito nella piaga. “Sindaco si ricordi che ha vinto al secondo turno per 400 voti e il Pri ne ha portati 700”. La defenestrazione della Righi quindi è vista come una sorta di tradimento.
Intanto, l'assessorato all'Urbanistica è il bandolo della matassa. E' stato tolto “all'infedele” Bruna Righi e ora fa capo al sindaco Buda che ancora non ha fatto il nome dell'assessore mancante.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Prezzi delle case vacanza, Cesenatico sul podio. Come il Covid influenza il mercato immobiliare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento