Domenica, 26 Settembre 2021
Politica Cesenatico

Cesenatico, il M5S sul bivacco e accattonaggio: "Perchè limitarlo a tre mesi?"

"Non si capisce perché il divieto di bivaccare (un pic-nic in famiglia sarà considerato bivacco?) e di fare accattonaggio sia limitato ai tre mesi estivi", afferma Fattori

Degrado ed illegalità: il Movimento 5 stelle di Cesenatico annuncia attraverso il portavoce Giuliano Fattori che proporrà al prossimo Consiglio comunale un’interpellanza "per evidenziare le tante criticità dell’ordinanza e per avere chiarimenti sulle scelte che la renderanno inefficace". "Innanzitutto - afferma l'esponente pentastellato - non si capisce perché il divieto di bivaccare (un pic-nic in famiglia sarà considerato bivacco?) e di fare accattonaggio sia limitato ai tre mesi estivi (dal 10 giugno al 10 settembre) e solo in ben delineate aree del territorio comunale, spostando di fatto il problema in territori prima non troppo interessati dal fenomeno (i cittadini residenti e le zone non centrali sembrano contare poco); poi il fatto di sanzionare “economicamente” qualche senzatetto sapendo benissimo che non pagherà mai, oltre ad essere illogico è anche deleterio per il bilancio comunale". "A tutto ciò va aggiunto l’aspetto pratico di chi dovrà essere preposto al controllo, visto che il personale in carico alla Polizia Municipale è cronicamente carente e non si sta facendo nulla per sanare questa complicata situazione - conclude -. Infine l’ordinanza prende in considerazione solo parte del Decreto Minniti sulla Sicurezza ed il decoro urbano e ci si aspettava un impegno maggiore, ma sarebbe stato pretendere troppo da un’amministrazione così svagata e poco attenta".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cesenatico, il M5S sul bivacco e accattonaggio: "Perchè limitarlo a tre mesi?"

CesenaToday è in caricamento