Cesena Siamo Noi: "Serata organizzata per ascoltare tutti, da una posizione di antifascismo"

"La serata pubblica al Palazzo del Ridotto è stata organizzata per dare il via alla campagna elettorale con un tema importante: la partecipazione dei cittadini

"La serata pubblica al Palazzo del Ridotto è stata organizzata per dare il via alla campagna elettorale con un tema importante: la partecipazione dei cittadini come bene comune di grande valore. Un invito rivolto a tutta la città, affinché chiunque si candidi abbia chiara l'importanza dell'ascolto e del rispetto reciproco. Abbiamo invitato tutti, considerando la onnicomprensività del termine "tutti", lasciando alla libertà e sensibilità dei vari gruppi di scegliere di partecipare ad una assemblea proposta da Cesena Siamo Noi che ha una carta dei valori con una posizione molto netta riguardo alla nostra carta costituzionale e all'antifascismo. Pertanto non era nello spirito di questa serata stabilire esclusioni a gruppi che pure hanno posizioni e forme antagoniste ed inaccettabili ad aspetti fondamentali e discriminanti della carta costituzionale e della vita civile": a tornare sul tema dell'incontro pubblico con le altre forze politiche è Cesena Siamo Noi. L'invito esteso alla formazione di estrema destra Casa Pound (che è intrvenuta concretamente ed è intervenuta nel dibattito), ha provocato il rifiuto di Pd, per bocca del candidato Enzo Lattuca, ed anche di Cesena Aperta, Cesena 2024, Potere al Popolo e Cesena in Comune (Davide Fabbri). A tenere la rappresentanza della sinistra all'incontro sono rimasti solo Possibile, Sinistra italiana e Psi. Gli organzzatori indicano in 19 gli interventi totali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Continua la loro nota: "Abbiamo ricordato a tutti gli intervenuti che la scarsa partecipazione alla vita pubblica cittadina lascia spazio a derive totalitarie che condanniamo fermamente. Ci dispiace per chi non è venuto, pur rispettando la posizione presa, perché non ha potuto apprezzare i numerosi interventi che hanno ricordato con esempi concreti la cultura del dialogo e della partecipazione necessarie a ricostruire una comunità unita. È stata un'ottima serata di confronto e promozione di valori positivi. I comitati civici hanno portato l'esperienza dal territorio proponendo esempi concreti e chiedendo di essere maggiormente coinvolti. Crediamo che sia stata una pagina importante di confronto politico nella sua accezione più alta, per l'ampiezza e intensità degli interventi, per lo spirito di libertà e franchezza che si è respirato, per il desiderio di esserci, di partecipare, di contribuire a disegnare la città dei prossimi anni.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Coronavirus, stabile la curva dei contagi. Cinque i positivi nelle scuole

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • "Qui si cena anche, la stanza la offro io", il ristoratore cesenate 'aggira' il Dpcm

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento