rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Politica

Cesena Siamo noi: "Per i Quartieri servono risposte chiare dall’amministrazione"

La partecipazione attiva è da sempre un tratto distintivo di Cesena Siamo Noi e la sua applicazione è sempre stata richiesta come innovativo strumento decisionale

Con l’approvazione in Consiglio Comunale della delibera 359/2019 è partito il percorso di revisione dei quartieri che prevede la modifica dell’attuale regolamento. "Una riforma che nelle intenzioni del sindaco Enzo Lattuca sarà tesa a ridare forza e spinta propulsiva ai consigli dei quartieri e a riconnettere icittadini alla politica attiva - esordisce Cesena Siamo Noi -. Si è definito di istituire una sottocommissione formata da consiglieri comunali che avrà il compito di redigere il nuovo regolamento a partire da una serie di incontri pubblici che la stessa commissione farà nei 12 quartieri, incontri che avranno l’obbiettivo di meglio comprendere le problematiche e volontà dei singoli quartieri e che serviranno per sollecitare eventuali proposte".

La partecipazione attiva è da sempre un tratto distintivo di Cesena Siamo Noi e la sua applicazione è sempre stata richiesta come innovativo strumento decisionale. "L’attuale amministrazione pare essere aperta per ora all’ascolto, pare anzi essere trainata dalle proposte e dalla visione di quartieri e partecipazione avanzate da noi - viene evidenziato -. Tutto molto bello se non fosse per due elementi forse “volutamente” ancora trascurati dalla maggioranza. Ridestare alla partecipazione è un processo nobile e complesso che richiede, a nostro avviso, un reale e definito impegno di spesa, un investimento economico duraturo in persone professionalmente capaci di stimolare alla partecipazione e in mezzi capaci di sostenerla. Un investimento che sarà necessario a nostro avviso effettuare a partire dagli incontri programmati con i singoli quartieri, per poi proseguire per tutta la legislatura. Su questo l’amministrazione ancora non si è espressa".

"L'assessore e vicesindaco Castorri ad oggi non ha dato risposta a questa domanda che per Cesena Siamo Noi rappresenta un prerequisito per poter comprendere la reale volontà ad aprirsi alla partecipazione e per comprendere la reale portata della riforma dei quartieri - viene aggiunto -. Secondo elemento altrettanto fondamentale per capire quanto l’amministrazione vuole realmente puntare alla partecipazione è dato dalla necessità di sapere se e quanto l’Amministrazione andrà a destinare ai quartieri  per progetti di comunità, decisi dai quartieri su richiesta dei cittadini (mantenendo a titolo d’esempio le risorse stanziate con Carta Bianca) e per progetti socio-culturali (i fondi attualmente assegnati ai quartieri che andrebbero aumentati). Anche su questo l’amministrazione ancora non si è espressa".

"L’Amministrazione attuale appare ad oggi svolgere il ruolo di un convitato di pietra. Ascolta ma non parla, o meglio, manca di definire la propria idea di quartieri e di partecipazione, risultando imprevedibile", concludono da Cesena Siamo Noi, che si attendono "dalla maggioranza una risposta a questi due importanti interrogativi ed attende inoltre di sentire le proposte che da questa provengono".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cesena Siamo noi: "Per i Quartieri servono risposte chiare dall’amministrazione"

CesenaToday è in caricamento