menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Futuro di Cesena Fiera, il Pd: "La strada imboccata è quella giusta"

"Come gruppo consigliare di maggioranza plaudiamo quindi a questo primo anno di lavoro del consiglio d'amministrazione di Cesena Fiera", afferma Pullini

Cesena Fiera è destinata a diventare un centro servizi multifunzionale, nel quale dare sviluppo alle manifestazioni fieristiche ormai storicizzate della città malatestiana (fra cui Spose in Cesena, Ruotando Ruotando, Hobby Farmer), e che possa essere riferimento per l’organizzazione di eventi di dimensioni troppo piccole per grandi strutture congressuali, ma per i quali servono luoghi attrezzati, gradevoli e funzionali. Il capogruppo in consiglio comunale del Pd, Andrea Pullini, plaude al progetto presentato dal presidente Renzo Piraccini, con attenzione per il cooking, l’individuazione di grandi partner come il Gambero Rosso, e la volontà di investire anche strutturalmente sugli immobili.

Lunedì Cesena Fiera ha organizzato un incontro pubblico per illustrare i progetti futuri dell'ente fieristico e dei padiglioni di Pievesestina. Ma è stata anche l’occasione per tracciare i contorni di un’edizione di Macfrut che si preannuncia di grande rilevanza. "Come gruppo del Partito Democratico - esordisce Pullini - abbiamo partecipato con interesse alla presentazione, soprattutto per verificare l’aderenza con quanto prospettato nei mesi scorsi e quanto si sta realizzando. Infatti il nostro primo obiettivo era constatare se gli indirizzi dati dal consiglio comunale lo scorso 13 novembre fossero o meno rispettati; era appurare se e in che modo il consiglio d'amministrazione di Cesena Fiera avesse tenuto fede agli impegni presi di fronte al Consiglio comunale, e quindi di fronte alla città".

"Possiamo dire che la strada imboccata un anno fa è quella giusta - chiosa l'esponente democratico -. Se nella mozione votata dal Consiglio comunale si diceva che l’obiettivo era “sviluppare indotto ed opportunità commerciali per le imprese del settore ortofrutticolo ed agroalimentare cesenati”, il grande impulso dato all’edizione 2015 di Macfrut va senz’altro in questa direzione, con un profilo forte di internazionalizzazione e la creazione di accordi strategici grazie a cui le nostre imprese hanno avuto e avranno sempre di più occasioni commerciali in nuovi mercati (la creazione di una socirtà paritetica con la Fiera di Madrid, da questo punto di vista, è un risultato straordinario). Non vogliamo però focalizzarci solo su Macfrut, che a giorni prenderà il via. Fin dall’inizio abbiamo posto una forte attenzione sulla necessità di pensare ad un rilancio del quartiere fieristico di Pievesestina, e nel farlo abbiamo posto due elementi: la creazione di una struttura a servizio del territorio; la creazione di una struttura che, in una logica di area vasta, non fosse concorrenziale bensì complementare alle altre strutture romagnole".

"Come gruppo consigliare di maggioranza plaudiamo quindi a questo primo anno di lavoro del consiglio d'amministrazione di Cesena Fiera - conclude Pullini -. Ricordiamo perfettamente quanto il dibattito cittadino fu acceso, e ricordiamo anche i toni pessimistici che hanno caratterizzato alcune posizioni. Non vogliamo tornare polemicamente su questi aspetti: riteniamo anzi che abbiano contributo a creare un progetto di spessore, che tiene conto di tutte le perplessità emerse. Non ci dispiacerebbe se intorno a questo progetto si riconoscesse l’intera città.  Da parte nostra continueremo a sostenere un percorso che ci convinceva, e che oggi ci convince ancora di più. Il prossimo passaggio consigliare sarà l’approvazione delle modifiche statutarie di Cesena Fiera necessarie a perseguire i nuovi obiettivi: il Partito Democratico non farà mancare il suo apporto".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento