Elezioni a Cesena, il Pdci corre da solo: "Sel e Prc si sono alleati col Pd"

"Purtroppo - affermano dal PdCi - Sel e Prc hanno scelto di allearsi col Pd di Renzi, alleato con Berlusconi, che presenta una giunta inadeguata ed insufficiente rispetto ai bisogni della città".

Il PdCI, il partito dei comunisti italiani, sarà presente nella competizione elettorale delle prossime elezioni amministrative con il proprio simbolo: falce, martello e stella. Candidata a sindaco sarà l'ex assessore Maria Grazia Zittignani. "Da solo e con amarezza, perché avremmo voluto costruire l’unità della sinistra - affermano dalla segreteria del partito cesenate -. Purtroppo Sel e Prc hanno scelto di allearsi col Pd di Renzi, alleato con Berlusconi, che presenta una giunta inadeguata ed insufficiente rispetto ai bisogni della città".

"Al centro del nostro impegno elettorale vi sarà innanzitutto la difesa dei più deboli, degli anziani, dei disoccupati, dei precari e di tutti i lavoratori che stanno pagando questa crisi economica di un sistema pieno di privilegi e di ingiustizia sociale - continuano dal PdCi -. Poi ci impegneremo sul tema della sanità come del resto abbiamo fatto negli ultimi bui 5 anni, contro il nullismo del sindaco Lucchi per il quale andava sempre tutto bene. Proprio in questi giorni, con una lettera, il direttore del P.S. del Bufalini denuncia le gravi carenze del suo Servizio e si scusa con un paziente, affermando che “gli ambienti….si mostrano in diversi frangenti sicuramente inadeguati” e lascia intendere che la progettata ristrutturazione di “spazi, ahimè molto angusti” non risolverà questa intollerabile situazione".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dal PdCI denunciano inoltre "le lunghe attese per le prestazioni sanitarie sono aumentate nonostante le promesse del sindaco, contro le nostre precise indicazioni per ridurle, che molti Servizi presentano carenze di personale e che si continua nello spreco di pagare un affitto esorbitante ad un privato per l’edificio del Laboratorio di Pievesestina con ancora locali inutilizzati. Per questo grave stato di cose, chiediamo che il prossimo Consiglio Comunale istituisca subito una Commissione d’inchiesta. La nostra battaglia è per il potenziamento e la gratuità della Sanità Pubblica contro il subdolo tentativo, già in atto a livello nazionale e locale, di introdurre con il sistema dei tickets l’idea di una necessaria sanità a pagamento, di privatizzare servizi e di favorire così la sanità privata".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Coronavirus, stabile la curva dei contagi. Cinque i positivi nelle scuole

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • "Qui si cena anche, la stanza la offro io", il ristoratore cesenate 'aggira' il Dpcm

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento