Lunedì, 14 Giugno 2021
Politica

Cesena città universitaria, Pd: "Con la nuova sede di Psicologia un altro passo avanti"

“Questo atto – affermano i consiglieri comunali PD – salda l’Università nel territorio cesenate, come spazio vissuto da più di 5 mila studenti che hanno scelto Cesena per studiare e che rappresentano una rilevante risorsa"

 Un ulteriore passo verso la consacrazione a tutti gli effetti di “Cesena città universitaria” è stato fatto: con il voto di mercoledì scorso in Consiglio Comunale e con la successiva firma, avvenuta lunedì in Comune, dell'atto formale della cessione per 99 anni all'Università di Bologna del diritto di superficie sulle aree poste nel comparto dell'Ex Zuccherificio destinate alla nuova sede di Psicologia e dell’amministrazione universitaria, si concretizza un percorso ambizioso e lungimirante, riconosciuto anche dai giovani, dagli studenti, come mostra l'aumento di iscrizioni, e dall'impegno economico e professionale dell'Università, che ha svolto qui l'apertura dell'anno accademico lo scorso anno.

“Questo atto – affermano i consiglieri comunali PD – salda l’Università nel territorio cesenate, come spazio vissuto da più di 5 mila studenti che hanno scelto Cesena per studiare e che rappresentano una rilevante risorsa sociale, culturale e professionale per l'intera città. Inoltre, come noto, l'opera prevede ulteriori parcheggi nell'area dell'Ex Zuccherificio, oltre a quello previsto nel Piano triennale dei lavori pubblici del Comune”.

“Siamo convinti – sottolineano i consiglieri – che sia necessario continuare a investire nella formazione degli studenti anche con un’offerta universitaria di alto livello e con servizi di qualità. Questo ulteriore tassello va proprio in questa direzione. Siamo allo stesso tempo consapevoli di dover investire sul rilancio del tessuto produttivo, anche e soprattutto, attraverso un serio investimento su conoscenza, formazione e innovazione. Le recenti crisi economiche, la crisi sanitaria in atto, hanno mutato capitali e certezze, regole condivise e ruoli più o meno consolidati. Per dare risposta a queste trasformazioni innovative, il tessuto imprenditoriale e gli Enti Pubblici, devono dare risposte innovative. In questo contesto, guardiamo con favore a misure che incrementino gli investimenti nella ricerca e nella formazione professionale superiore, importanti per una ripartenza verso il domani. Tutto questo richiama ancora una volta l'attenzione sul ruolo dell’Università nello sviluppo del territorio e della società. Progettando il futuro – aggiungono – sarà importante e utile richiedere nuovi corsi di laurea, in mutua programmazione con le aziende del territorio. Questo al fine di coprire le necessità professionali e di sviluppo progettuale di cui le imprese del nostro territorio hanno necessità. Sosteniamo con forza anche l'insediamento di nuove facoltà, per far questo, così come mostrano l'avvio dell'attuale Università in Romagna e il futuro avvio di Medicina a Forlì, serve l'aiuto di mecenati, in collaborazione con l'Università e l'amministrazione locale, per costruire un progetto con al centro la formazione, la qualità e il futuro di intere generazioni”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cesena città universitaria, Pd: "Con la nuova sede di Psicologia un altro passo avanti"

CesenaToday è in caricamento