Centro storico, Sirotti Gaudenzi (FI): "Totale fallimento dell'amministrazione"

Questa l'opinione di Enrico Sirotti Gaudenzi, responsabile giustizia di Forza Italia Emilia Romagna e membro del coordinamento degli azzurri

Il centro storico di Cesena "è ormai deserto" e le scelte dell'amministrazione comunale sono state "sbagliate". Questa l'opinione di Enrico Sirotti Gaudenzi, responsabile giustizia di Forza Italia Emilia Romagna e membro del coordinamento degli azzurri. Per Sirotti Gaudenzi, "il perpetrarsi di scelte sbagliate in un momento così critico per l’intera economia nazionale hanno contribuito ad infliggere l’ultima bastonata a quello che, negli anni passati, era il cuore pulsante della nostra città. La politica dei parcheggi (con la chiusura della piazza della Libertà, da sempre punto di riferimento per accedere al centro storico) e l’inserimento dei varchi muniti di occhio elettronico che impediscono un libero accesso al centro non hanno di certo contribuito a facilitare le sorti di molti commercianti, che erano già con un piede fuori dalla loro attività".

Relativamente ad Icarus, osserva l'esponente azzurro, "sarebbe stato forse opportuno regolamentare il divieto di transito per i non autorizzati in alcune fasce orarie, al fine di consentire, comunque, un libero accesso in alcune ore della giornata. Già da tempo, infatti, sono state formalizzate richieste di chiudere gli occhi di Icarus, almeno nelle ore notturne, per evitare che il centro fosse blindato e non fruibile da parte di tutti i cittadini e visitatori, portando la nostra città ad essere una delle poche realtà presenti nel nostro Paese che abbia varchi attivi 24 ore su 24. Dallo scorso primo febbraio sono state semplificate le procedure relative ai servizi di gestione delle Ztl, riducendo non solo i costi per ottenere i permessi ma, soprattutto, prevedendo un ticket di transito e sosta, affinchè anche coloro che non hanno i requisiti per ottenere un permesso per accedere al centro possano, solo occasionalmente, accedervi acquistando al costo di 5 euro un ticket. Questo è solo un piccolo passo che non riuscirà a “rianimare” il cuore della nostra città; se consideriamo poi che il capoluogo della nostra regione, con un centro storico di grandi dimensioni, consente un accesso al centro storico, per determinate aree, al costo di 6 euro giornaliero o di 15 euro per quattro giorni consecutivi la nuova disciplina appare eccessiva ed alquanto sproporzionata".

In merito alla piazza della Libertà, "si può registrare, ancora una volta, uno spreco inutile di denaro dei contribuenti per fare riaffiorare parte di quella storia, poi, nuovamente sepolta per lasciare il posto ad una “nuova” piazza priva peraltro di parcheggi ed in contrasto con l’architettura circostante. L’esempio di quanto si stia realizzando in piazza della liberà è la dimostrazione di come l’attuale amministrazione comunale non prenda in alcun modo in considerazione le richieste, oltretutto univoche, dei propri cittadini. Non dimentichiamo, poi, il destino al quale è andato incontro da subito il nuovo foro annonario che a soli tre anni dalla sua realizzazione non ha soddisfatto le aspettative dei cittadini. Aspettiamo, ora, un significativo e possibile aumento della delinquenza – che ad oggi non è arginata in modo consistente - quale unica conseguenza, quasi certa, di un centro abitativo oramai desolato, vuoto, e poco frequentato". "Ritengo che l’amministrazione comunale, invece di pensare alla realizzazione di nuovi quartieri, quando la richiesta immobiliare è quasi assente,  dovrebbe fare umilmente un passo indietro, assumendosi le proprie responsabilità, e correndo ai ripari utilizzando ogni tipo di strumento valido (anche riducendo l’imu per gli immobili destinati ad attività commerciali che comporterebbe, come conseguenza, una richiesta relativa al canone di locazione, molto più bassa) per poter incentivare l’apertura di nuove attività nel centro storico, rimuovendo così tutti quegli ostacoli che hanno accelerato tale incresciosa situazione", conclude.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini: "La regione torna 'gialla' da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Focolaio di Covid all'interno dell'ospedale, il sindaco: "Situazione di emergenza"

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

Torna su
CesenaToday è in caricamento