Centro storico e il piano di "pedonalizzazione", la Lega: "Residenti ancora penalizzati"

E' quanto affermano i consiglieri del gruppo Lega, che hanno presentato nel merito un’interrogazione.

"Fa ancora discutere il frettoloso piano di ‘pedonalizzazione’ allargata imposto quest’estate dalla Giunta Lattuca in un’area del centro storico. Oggi è la volta dei residenti e di esercenti di via Fra’ Michelino e strade limitrofe esasperati dai disagi provocati dalla decisione di procrastinare la pedonalizzazione di quell’area, nonostante l’amministrazione comunale avesse assicurato, secondo quanto è dato di sapere, che sarebbe stata temporanea". E' quanto affermano i consiglieri del gruppo Lega, che hanno presentato nel merito un’interrogazione.

"Quest’estate la Giunta Lattuca ha cambiato la viabilità in un’area del centro storico, senza alcun confronto con i residenti e senza prevederne le ovvie ricadute negative, ampliando la pedonalizzazione per consentire agli esercizi di somministrazione di occupare spazi pubblici con sedie e tavolini - esordiscono gli esponenti del Carroccio -. Nulla da eccepire su questo obiettivo, che, anzi, abbiamo sostenuto. La nuova pianificazione, purtroppo, si è spinta molto più in là provocando situazioni di grave disagio ai residenti e addirittura di pericolo, pensiamo per esempio al restringimento della carreggiata di via Cesare Battisti. Abbiamo ripetutamente criticato questa pianificazione calata dall’alto, richiamando l’attenzione della Giunta sui problemi emersi e chiedendo correttivi".

"Su alcuni evidenti errori il Comune ha fatto dietro front, seppure molto tardivamente - proseguono i consiglieri della Lega -. Su altri ha sorvolato o, addirittura, è venuto meno a quanto previsto, come in via Fra’ Michelino o in via Beccaria, dove i disagi sono notevoli come è facilmente immaginabile considerando la topografia di quello spazio urbano, in particolare per quanto riguarda l’accesso di corrieri, artigiani, mezzi di soccorso e di pubblica sicurezza. Nell’angusta via Beccaria, addirittura, a causa del doppio senso di marcia per l’accesso ai garage e per i corrieri, i mezzi per la raccolta differenziata sono costretti a percorrere l’intera strada in retromarcia. Di qui, la richiesta di ripristinare con urgenza la viabilità di via Fra’ Michelino con uscita obbligatoria da via Beccaria e senso unico e l’invito a pianificare eventuali nuove pedonalizzazioni ‘estive’ tenendo conto anche delle esigenze di residenti e delle attività commerciali non di somministrazione".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Cesena usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tir va troppo piano e insospettisce la polizia stradale, multato "furbetto" del cronotachigrafo

  • E45, in 5 in auto multati dalla Polizia stradale. 26 sanzioni anche per gli amici che arrivano in caserma

  • Ondata di furti nella notte, l'intera frazione sotto choc: sottosopra una decina di case

  • Emilia Romagna a rischio zona rossa automatica, Bonaccini frena: "Quel limite non passerà"

  • Il Covid continua ad uccidere nel Cesenate: 5 morti e 132 nuovi contagi

  • Disobbedienza civile dei ristoranti, apertura nonostante il blocco: anche a Cesena la protesta

Torna su
CesenaToday è in caricamento