Cena di mezza estate del direttivo provinciale di Fratelli d'Italia

Si è svolto venerdì sera all’Agriturismo La Valle dei Conti l'incontro di Fratelli d'Italia col coordinatore provinciale Roberto Petri alla presenza dell’onorevole Galeazzo Bignami

Si è svolto venerdì sera all’Agriturismo La Valle dei Conti l'incontro di Fratelli d'Italia col coordinatore provinciale Roberto Petri alla presenza dell’onorevole Galeazzo Bignami. Fra gli ospiti i coordinatori provinciali di Rimini e Ravenna, alcuni degli amministratori locali, la vicecoordinatrice del comprensorio cesenate Alice Buonguerrieri, il vicecoordinatore del comprensorio forlivese Fabrizio Ragni e il delegato ai rapporti istituzionale Renato Cappelli e tutti i facenti parte della dirigenza provinciale del partito. L’organizzazione della serata è stata tutta al femminile, sotto la regia di Kitty Montemaggi, dirigente provinciale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Roberto Petri, durante il suo discorso di benvenuto, ha ribadito come "la presenza della destra politica, ancorata a valori e principi di destra, in un momento in cui tradizioni, cultura e principi vengono calpestati da una sorta di dilagante globalizzazione che ha come scopo la decontestualizzazione della storia, dai tempi di Cristoforo Colombo ai tempi nostri, sia quanto mai necessaria in un paese che si vuole definire civile". Intervento di più ampio respiro quello fatto da Bignami, di origine bolognese ma molto legato alla nostra terra romagnola, anche per via della madre forlivese, che ha rappresentato "gli aspetti di criticità sia del Mes sia del Recovery Fund, ribadendo la scelta responsabile di Fratelli d’Italia di votare gli scostamenti di bilancio per totali 80 miliardi di euro, utilizzati però anche per sanatorie indiscriminate di migranti irregolari, per rinforzare le casse dell’Agenzia Entrate, per consulenze, bonus e marchette varie, rimarcando così la ormai nota natura anti italiana e assistenzialista di questo Governo, distante anni luce dalle politiche di Fratelli d’Italia ispirate alla difesa della identità, della italianità, dei diritti di tutti ma prima ancora dei doveri, della sovranità nazionale ed improntata sul rilancio della economia e tutela di chi produce e crea posti di lavoro, unica vera soluzione al problema della disoccupazione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Ragazzi cacciati perché autistici", l'area di servizio si scusa: "Un equivoco, vogliamo fare una donazione"

  • Il virus torna a preoccupare nel Cesenate, cinque casi nelle ultime 24 ore

  • "Come al mare ma in riva al fiume", esordio per la 'spiaggetta' lungo il Savio

  • Coronavirus, tre nuovi casi nel Cesenate: due rientrati da paesi dell'Est-Europa

  • Piscine, acconciatori ed estetisti: una nuova ordinanza per chiarire i protocolli anti-Covid

  • Paura in collina, rovinosa caduta per un cicloturista: soccorso dall'elicottero

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento