Caso Minerbe, A Sinistra: "Cesena città civile? Grazie alla sua tradizione di sinistra"

La lista che appoggia Lattuca controreplica a Rossi: "L’investimento sulle scuole per l’infanzia è stato uno dei filoni d’oro dei governi di sinistra della città"

Elena Baredi, capolista di “A sinistra” alle prossime elezioni in alleanza con Lattuca, ha sollecitato il candidato del centro destra, Andrea Rossi sul caso di Minerbe, dove a una bambina sono stati serviti tonno e crackers perché i genitori non erano in regola cone la retta della mensa. Rossi ha replicato che con lui sindaco "nessun bambino rimarrebbe a pane e acqua. Questo a Cesena, che è una città civile, non accadrà mai". 

Arriva la controreplica di "A Sinistra": "Da circa due mesi, egli va ripetendo che a Cesena bisogna cambiare perché sarebbero stati fatti tanti disastri, per tanto tempo, tutto il tempo delle amministrazioni di sinistra, cioè da mezzo secolo. Ma oggi lui stesso riconosce che a Cesena non sono pensabili episodi incivili come quello avvenuto nel paesino veneto, perché qui siamo civili".

"Ma da dove verrà questa civiltà a Cesena? Dalla terra? Dal tasso di umidità dell’aria? O da una lunga tradizione politico-culturale che qui ha saputo fiorire nei decenni e – pur con mille errori – ha educato, cresciuto, umanizzato dei cittadini?  Cesena è civile grazie alla tradizione amministrativa di sinistra della nostra città e della nostra regione.  Di quella tradizione, di cui tutti siamo figli più o meno critici, ognuno a suo modo, l’investimento sulle Scuole per l’infanzia è stato uno dei filoni d’oro". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sul tema scuola: "Puntiamo di nuovo, con maggior attenzione, investimenti e cura, sulle Scuole dell’infanzia. Scuole dell’infanzia gratuite e con sezioni di non più di 20 bambini. Perché è lì che si gioca grande parte della fisionomia di una città solidale ed egualitaria. Ma grazie, Andrea Rossi. È rappresentata nella sua affermazione la migliore vittoria della tradizione educativa dei governi di sinistra di Cesena: la coltivazione di una umanità più civile, meno ringhiosa, in tutti, anche in chi, poi, la penserà diversamente da te".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Prezzi delle case vacanza, Cesenatico sul podio. Come il Covid influenza il mercato immobiliare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento