menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cesenatico, il caso fidejussioni ex Nuit approda in Regione

Bertani, assieme al consigliere comunale di Cesenatico Alberto Papperini, ha preparato un esposto che sarà presentato alla Procura regionale della Corte dei Conti

“La Regione ha dormito sul caso Ex Nuit. Chi doveva vigilare sull’utilizzo di fondi pubblici per la riqualificazione urbana e l’edilizia popolare non l’ha fatto, lasciando che i lavori non finissero mai e che le fidejussioni poste a garanzia, o non fossero incomplete o mai realmente versate”. Andrea Bertani, consigliere regionale del M5S, porta in Regione il caso delle Ex Nuit, il progetto di riqualificazione di un’area del comune di Cesenatico, un tempo occupata da una discoteca, che l’amministrazione comunale nel 2011 stipulò con una società privata, la Fincarducci.

Il progetto prevedeva la realizzazione di un albergo da 178 camere, un ristorante, negozi, 150 posti auto interrati e una piazza pedonale pubblica. In cambio la società privata avrebbe ottenuto la costruzione di tre condomini (128 appartamenti) al posto delle colonie Cif, Gioiosa e San Vigilio. I lavori, partiti nel giro di un paio di anni, non sono mai stati conclusi visto che il cantiere si è bloccato quasi immediatamente fino al fallimento della Fincarducci. "Senza contare che le opere preesistenti adiacenti all’ex Nuit, come parte dei parcheggi a mare e marciapiedi con illuminazione, sono stati sottratti alla collettività senza essere mai stati ripristinati - spiega Bertani -. A quanto abbiamo potuto verificare, anche attraverso il lavoro dei nostri consiglieri comunali di Cesenatico, non tutti gli oneri, le opere di urbanizzazione primaria, secondaria ed altre opere previste a carico ed assunte come obbligo da Fincarducci, siano state garantite da apposite fideiussioni, come invece sarebbe stato d’obbligo".

"Chi doveva vigilare non l’ha fatto lasciando che il progetto di riqualificazione si trasformasse fin da subito in un’opera incompiuta e che oggi è sotto gli occhi di tutti - continua -. Per questo abbiamo presentato una interrogazione in Regione per capire cosa la Giunta ha fatto in questi anni per cercare di mettere una pezza a questo scandalo. È incredibile come nessuno si sia accorto della scadenza di fidejussioni per 7 milioni e mezzo di euro e, tra le altre cose, del mancato versamento di quasi 500mila euro che la Fincarducci avrebbe dovuto pagare come quota del costo di costruzione”. Bertani, assieme al consigliere comunale di Cesenatico Alberto Papperini, ha preparato un esposto che sarà presentato alla Procura regionale della Corte dei Conti. “Ci sembra un atto dovuto per poter accertare con esattezza le responsabilità che dal 2011 in poi hanno orbitato attorno al progetto dell’Ex Nuit – conclude Bertani – Una strada che, a nostro avviso, dovrebbe intraprendere al più presto anche la Regione”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Benessere

Come rassodare il seno a casa: ecco gli esercizi push up

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento