rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Politica

Caro-bollette, Cesena 2024 propone la costituzione del reddito energetico cittadino

"Una misura sulla quale puntiamo in maniera convinta, e che contribuirà non solo ad aumentare la produzione energetica dalle fonti rinnovabili, ma si pone anche come misura di contrasto al recentissimo e ingiustificato aumento delle bollette"

Il gruppo consigliare Cesena 2024 chiederà all’amministrazione comunale nel prossimo Consiglio Comunale la costituzione di un reddito energetico cittadino da fotovoltaico per aiutare tutte le famiglie del nostro territorio, a partire da quelle meno abbienti, a sostenere le spese per il consumo elettrico. "Una misura sulla quale puntiamo in maniera convinta, e che contribuirà non solo ad aumentare la produzione energetica dalle fonti rinnovabili, ma si pone anche come misura di contrasto al recentissimo e ingiustificato aumento delle bollette. Una iniziativa, questa, che non vogliamo resti isolata, e per questo anticipiamo che già a partire dalle prossime settimane seguiranno ulteriori iniziative in aiuto al caro energia". L’idea di chiedere il reddito energetico nella nostra città è stata avanzata da Caterina Mancuso, Consigliera del Quartiere Centro Urbano, e sviluppata, poi, dal Consigliere Comunale Armando Strinati.

“Il progetto di reddito energetico cittadino – spiega il Consigliere comunale Armando Strinati - consiste nella creazione di un fondo rotativo pubblico che finanzia l’installazione gratuita di impianti fotovoltaici sulle case dei cittadini, a partire da quelli con redditi più bassi. Le procedure di attuazione proposte con la mozione prevedono l’assegnazione degli impianti tramite affidamento pubblico alle famiglie ed ai singoli privati che, a seguito di partecipazione ad apposito bando, sono stati inseriti in apposita graduatoria. L’energia prodotta dall’impianto installato viene, nella misura massima possibile, auto-consumata dal nucleo familiare o dal singolo, consentendo risparmi sulla bolletta, mentre il surplus di energia prodotta e non consumata viene venduta alla rete ed i conseguenti introiti andranno ad alimentare il fondo, contribuendo all’acquisto di nuovi impianti”.

Sono già diverse le città italiane che hanno approvato progetti di reddito energetico cittadino, tra cui il Comune di Porto Torres, di Biella e della vicina Ravenna, dando il via ad un nuovo percorso che ha già permesso a molte famiglie sul territorio nazionale di ottenere un sistema fotovoltaico in forma gratuita, contribuendo l’energia prodotta ad abbattere il costo delle utenze familiari.

“Il reddito energetico – dichiara Mancuso –è una misura innovativa che sostiene lo sviluppo delle energie rinnovabili, dell'efficientamento energetico, nonché dell'installazione di impianti fotovoltaici, coerentemente agli obiettivi della legge Superbonus 110% e soprattutto risponde alle importanti sfide climatiche ed ambientali previste per il settore civile dal Piano Nazionale Integrato per l'Energia e il Clima. Dal 1° gennaio 2022 sono in vigore nuovi prezzi per la materia prima luce e gas, che hanno portato a un aumento dei costi delle bollette: un rincaro pari al 55% per la luce e al 41,8% per il gas.  Il reddito energetico intende portare avanti un percorso sociale di rilancio economico del territorio: le stime effettuate da enti locali già attivi su questo fronte valutano un risparmio medio a famiglia di circa 150-200 euro sulla bolletta elettrica”.

Il reddito energetico è solo una tappa di un percorso che Cesena 2024 vuole portare avanti finalizzato a costruire una Cesena sempre più in linea con gli obiettivi contenuti nella “Dichiarazione Di Emergenza Climatica” approvata dal consiglio comunale in data 27 giugno 2019. In quest’ottica, per il nostro gruppo politico, sarà sempre più importante effettuare una profonda valutazione circa l'opportunità di installare impianti alimentati da energia rinnovabile anche nelle future opere pubbliche e/o negli interventi di manutenzione straordinaria del patrimonio comunale esistente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caro-bollette, Cesena 2024 propone la costituzione del reddito energetico cittadino

CesenaToday è in caricamento