La nuova giunta, Carlo Verona e la passione per lo stone balancing: "Sono un politico giovane"

L'assessore alla cultura e all'inclusione: "Sono un politico di breve corso, Articolo 1-Mdp può dare un valore aggiunto in termini di sensibilità sui temi sociali"

Carlo Verona, 62 anni, è l'assessore più 'esperto' della nuova giunta targata Lattuca. Architetto e esponente di Articolo 1-Mdp, ha ricevuto le deleghe alla cultura e all'inclusione.

Verona, ha ricevuto da Lattuca la delega alla cultura, quale sarà la sua ricetta per valorizzare ulteriormente il patrimonio artistico e culturale della città, in primis la biblioteca malatestiana?

"Abbiamo un programma che è stato concordato con la coalizione. Per quanto riguarda la Malatestiana è positivo che sia già partito il terzo lotto e stiamo valutando di avere un deposito libri in una posizione più comoda. Stiamo anche ragionando sullo spazio sopra la Galleria Oir, che potrebbe diventare uno spazio museale".

Come nasce la sua passione per la politica. E chi sono i suoi punti di riferimento?

"Posso dire di essere un politico 'giovane', di breve corso, mi sento più un tecnico che un politico. Come idee ho sempre guardato a sinistra e mi sono avvicinato a Sel, poi siamo diventati Articolo 1 - Mdp. Il mio riferimento politico è Elena Baredi, quando mi hanno proposto questo ruolo ho accettato molto volentieri".

Che valore aggiunto potrà dare una componente marcatamente di sinistra, come Articolo 1-Mdp, all'interno dell'amministrazione Lattuca?

"Il valore aggiunto che possiamo dare è in termini di sensibilità, soprattutto sui temi sociali. Sensibilità, devo dire, che ritrovo anche in altre figure di questa giunta. Possiamo essere di stimolo per guardare un po' più a sinistra senza l'ambizione di fare 'rivoluzioni'"

Lei è un architetto, come concilierà la sua professione con il suo nuovo ruolo pubblico?

"Sono un libero professionista, i lavori di cui mi sto occupando non sono a Cesena, quindi non c'è nessun elemento di possibile conflitto. Ovviamente cercherò di dare la priorità al mio ruolo di assessore".

La campagna elettorale è stata abbastanza accesa, pensa si possa instaurare un clima collaborativo con le opposizioni?

"Io penso che sia stata una campagna elettorale ricca, con un confronto leale da parte di tutti. I toni sono stati accesi ma non si è mai sconfinato. Penso che si riuscirà a collaborare, a dialogare con l'opposizione, e a trovare punti in comune".

Riceve da Lattuca anche la delega all'inclusione, come affronterà il problema delle barriere architettoniche?

"Abbattere le barriere architettoniche è la mia priorità, in città alcune problematiche ci sono. Mi sono già mosso, anche se i tempi sono ristretti, per la fiera di San Giovanni. Voglio affrontare il problema sia per quanto riguarda gli spazi pubblici che privati, dialogando con i commercianti. C'è la priorità dei parcheggi, ma anche il problema delle fermate degli autobus, che Start Romagna ha iniziato ad affrontare".

Che cosa fa Carlo Verona nel suo tempo libero, quali sono le sue passioni o hobby?

"Sono un grande appassionato di cinema, mi piacciono le mostre d'arte e sono un gran camminatore. Inoltre ho un'altra passione un po' particolare: lo stone balancing. E' una disciplina con cui si cerca un equilibrio mentale e la serenità. Consiste nel mettere in equilibrio l'una sull'altra pietre di varie dimensioni. Mi piace e mi rilassa molto farlo lungo il fiume Savio".

Si è appena conclusa la prima riunione della nuova giunta, che impressioni ha avuto?

"Un impressione molto positiva, c'è grande intesa tra gli assessori. Lo spacchettamento di molte deleghe favorisce e incentiva la collaborazione tra i vari membri della giunta"

La nuova giunta: Luca Ferrini si presenta

La nuova giunta: le priorità di 'Chicca' Labruzzo

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Impressionante salto di carreggiata per un Tir in autostrada: brividi, feriti e code in A14

  • Tragedia sfiorata in A14, scoppia il pneumatico del Tir: miracolato il camionista

  • Superenalotto, la fortuna continua a baciare Savignano. Sfiorato il colpo milionario

  • "Andiamo a mangiare qualcosa", ma la porta al mercato: la dinamica del tentato stupro

  • Per chi culla il sogno di comprare casa, la banca apre le porte col "Mutuo Day"

  • Ubriaco al volante va prendere il figlio a scuola, denuncia e ritiro della patente

Torna su
CesenaToday è in caricamento