menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Perché se ho un infarto a Cesena, devo andare a Forlì?": petizione di Sel

"Perché se mi viene un infarto a Cesena devo essere trasportato a Rimini o a Forlì?": è la domanda che si pone ​Sinistra Ecologia e Libertà (Sel) di Cesena che continua così la sua battaglia sulla sanità

“Perché se mi viene un infarto a Cesena devo essere trasportato a Rimini o a Forlì?”: è la domanda che si pone ?Sinistra Ecologia e Libertà (Sel) di Cesena che continua così la sua battaglia sulla sanità ed in particolare sui servizi dell'ospedale Bufalini, che a detta del Sel verrebbero meno. Il partito che fa capo a Nichi Vendola a livello nazionale avvia la raccolta di firme per un servizio di cardiologia H24 presso l'ospedale cittadino.


 

Sinistra Ecologia e Libertà si fa promotrice di una petizione popolare “ perché anche a Cesena – spiega una nota - come nelle altre più importanti città romagnole, venga instaurato un servizio di pronto ed efficace soccorso in caso di infarto miocardico. All’interno della ASL Romagna la riorganizzazione dei servizi deve garantire questo trattamento d’urgenza anche nella nostra città.

 

Chiediamo pertanto l’attivazione presso l’Ospedale Bufalini di un servizio cardiologico che garantisca un trattamento immediato dell’infarto miocardico acuto, consentendo 24 ore al giorno per 7 giorni alla settimana una cura efficace e tempestiva, senza inutili trasporti in altri ospedali, con inevitabili perdite di tempo prezioso e rischi connessi al viaggio”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

social

Piccoli ma sorprendenti: i musei più curiosi dell'Emilia Romagna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento