Si avvicina Capodanno, "guerra ai botti e ai fuochi d'artificio"

“Basta con i 'botti' ed i fuochi artificiali”. E' partita la campagna dei Verdi per contrastare “lo spreco e l'inquinamento” a ridosso del Capodanno

“Basta con i 'botti' ed i fuochi artificiali”. E' partita la campagna dei Verdi per contrastare “lo spreco e l'inquinamento” a ridosso del Capodanno. Davide Fabbri, esponente di Ecologisti e Civici di Cesena – Verdi europei, e Vito Totire, portavoce circolo “Chico” Mendes di Bologna nonché docente di Medicina sociale dell’Università di Venezia, hanno suggerito al sindaco Paolo Lucchi e primi cittadini del cesenate un'ordinanza per vietare l'uso dei botti.

Per Fabbri e Totire “vanno evitati sia i “botti” legali che quelli illegali, fino a giungere ad una normativa che ne vieti produzione, commercializzazione e importazione (come è stato fatto per altro, esempio, per l’amianto), anche attraverso ordinanze di “scoraggiamento” dei sindaci dei nostri territori (valutiamo interessante l'ordinanza del sindaco Balzani del Comune di Forlì dell'anno scorso)”.
Inoltre è stato lanciato “un appello al non acquisto e al non uso di queste merci inquinanti, pericolose e nocive, accomunando nel rifiuto sia le “illegali”, certamente più a rischio e potenzialmente più lesive, e le “legali”, che costituiscono anche esse fonte di inquinamento, di spreco e di rischio”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fabbri e Totire si sono rivolti “ai comitati locali, alle realtà associative e del tempo libero” affinchè assumino “finalmente un atteggiamento critico e non conservatore su “usanze” che sono ormai da considerare superate e autolesioniste. “Chiediamo – concludono - alle persone di buona volontà di segnalarci, per costituire un osservatorio nazionale sul fenomeno, gli episodi positivi (prese di posizione, ordinanze, ecc.) e negativi (documentazione di effetti e impatti ambientali e fisici del consumo) relativi a questa questione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tragedia sullo scooter, riconosciute le salme di Donato e Asia: si cerca un testimone oculare

  • Drammatico scontro tra uno scooter e un camion, perdono la vita padre e figlia

  • La tragedia sullo scooter, l'amore per la figlia e la passione per il Maggiolino: "Donato era solare e allegro"

  • Violento scontro all'incrocio tra auto e moto, il motociclista è in Rianimazione

  • Il 15enne positivo al virus, l'ansia serpeggia in città: partita la prima tranche di tamponi

  • La media migliore sfiora il 9,7: ecco l'elenco completo degli studenti più bravi del liceo classico Monti

Torna su
CesenaToday è in caricamento