menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Camere di Commercio, verso una fusione tra Ravenna e Ferrara: i timori di Lattuca

Osserva Lattuca: “Le fusioni a due possono essere sicuramente più facili da operare rispetto a fusione a tre o a quattro. Ma la facilità non compensa l'assenza di una visione strategica per il nostro territorio che in questo caso sarebbe la grande assente"

Il deputato Enzo Lattuca anticipa le preoccupazioni circa una fusione tra Ravenna e Ferrara delle Camera di Commercio che precluderebbe, di fatto, una visione romagnola anche in questo settore. "Condivido le preoccupazioni della Cisl Romagna – esordisce Lattuca - su quello che appare come il probabile esito del percorso di riordino territoriale delle Camere di Commercio. Se davvero si procederà all'accorpamento sulla base dei parametri dettati dalla legge 124/2015 delle Camere di Forlì-Cesena e Rimini da una parte e di Ravenna e Ferrara dall'altra, avremmo perso, tutti, come sistema territoriale una grande occasione".

"Le esperienze positive di questi anni, caratterizzate da aggregazioni su base romagnola - prosegue Lattuca - potevano e dovevano essere il punto di partenza anche in questo ambito. Di fronte ad una situazione istituzionale che attualmente è in stato di "ordine relativo", per usare un eufemismo, la mancata fusione delle tre camere romagnole rischia di rappresentare un passo in dietro, una nota stonata di rottura di un equilibrio che con fatica si sta costruendo".

"La Romagna – spiega Lattuca - non può che essere l'ambito minimo per le aggregazioni delle nostre istituzioni. Nessuna preclusione dunque rispetto a realtà territoriali come Ferrara che non hanno ancora determinato la propria collocazione nel piano riordino che la stessa regione ha approvato pochi mesi fa e che guardano con interesse a ciò che sta accadendo intorno a loro. Ma dalla Romagna si deve partire.” Conclude Lattuca: “Le fusioni a due possono essere sicuramente più facili da operare rispetto a fusione a tre o a quattro. Ma la facilità non compensa l'assenza di una visione strategica per il nostro territorio che in questo caso sarebbe la grande assente.”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento