menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cambiamo: “Troppe lamentele sulla gestione dei rifiuti”

“Sono numerose le segnalazioni dei cittadini a noi pervenute in queste giorni in merito ad alcuni disservizi legati alla raccolta rifiuti. A cominciare proprio dalla scarsa comunicazione sulla modifica dei giorni di raccolta"

“Sono numerose le segnalazioni dei cittadini a noi pervenute in queste giorni in merito ad alcuni disservizi legati alla raccolta rifiuti. A cominciare proprio dalla scarsa comunicazione sulla modifica dei giorni di raccolta: dai quartieri più periferici come Borello a quelli più centrali come Al Mare, molti residenti hanno lamentato il mancato invio dell'opuscolo di HERA che segnalava il cambio del giorno di raccolta, lasciando così i bidoni dell'organico e dell'indifferenziata in strada per giorni.  Ma ciò che continua a destare più malumore sul nostro territorio comunale sembrano essere le decisioni calate dall’alto che riguardano per l'appunto la raccolta ‘porta a porta’, che sta portando in alcuni quartieri alla rimozione di tutte le campane dei rifiuti, compresi quelli degli sfalci e delle ramaglie": lo scrive il gruppo di opposizione 'Cambiamo'. 

"Sappiamo anche che, nei rinnovati consigli di quartiere, si è discusso dell'efficacia di questa strategia e delle ricadute sulle azioni che gravano sull'utente, lamentando non solo il mancato confronto sulle scelte, ma anche la scarsa considerazione della specificità del territorio.  Non è la prima volta infatti che il modus operandi dell'Amministrazione e di Hera genera malumori e disservizi. Ricordiamo, ad esempio il caso nell'estate scorsa del quartiere Oltre Savio, dove i residenti delle vie Zavalloni, Casetti e Moschina furono costretti ad organizzare una raccolta firme per richiedere proprio il ripristino dei contenitori dello sfalcio che erano stati tolti. Dopo vibrate proteste e incontri con l'Amministrazione, in quel caso, il Comune aveva fatto marcia indietro, riconoscendo la ragionevolezza di quelle obiezioni e rimettendo al suo posto non solo i contenitori richiesti, ma pure quelli del cartone e della plastica", sempre Cambiamo. 

"Infine ricordiamo anche le numerose segnalazioni dovute al disservizio per la sospensione da parte di Hera della raccolta del cemento e dell’amianto, che dura ormai da mesi: una decisione per niente chiara considerata che tale micro-raccolta è prevista espressamente dalle linee guida allegate al piano regionale amianto. Dunque ci chiediamo - davanti a questo malumore sempre più esteso e generalizzato - se non sia il caso di rivedere certe procedure decisionali che, guarda caso, finiscono puntualmente per ledere gli interessi dei cittadini. O forse che non sia il caso di discutere finalmente della gestione del servizio, rompendo un tabù politico e amministrativo, come anche in altre città limitrofe è stato fatto?”, conclude la nota.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Mare e terra in un piatto gustoso: la seppia coi piselli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento