menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cambiamo: "Ottimo il progetto delle biblioteche di quartiere"

La lista civica plaude l'amministrazione: "Lieti che il nostro programma elettorale continui ad ispirarvi"

La lista civica Cambiamo plaude il progetto dell'amministrazione cesenate sulle biblioteche di quartiere e, in una nota stampa, ricorda come "All'interno della nostra coalizione, a volte, abbiamo come la sensazione di non aver mai perso le ultime elezioni. Ci capita puntualmente ogni qual volta un nostro progetto, una nostra idea, una nostra visione diventa magicamente realtà. E, credeteci, non è una cosa rara. E' la stessa sensazione che abbiamo provato venerdì scorso quando l'amministrazione ha presentato il nuovo progetto delle biblioteche di quartiere, uno dei punti strategici del nostro programma elettorale. Come sempre non ci interessa rivendicare la paternità di questa iniziativa, perché l'importante è fare, non chi lo fa. E dunque ci complimentiamo con l'amministrazione per la lungimiranza di aver pensato al sistema bibliotecario locale come ad un luogo di incontro, di condivisione e di esperienza. E' una visione che ricalca in maniera geometrica la nostra idea di cultura e che, grazie alla competenza di Gisella Casadei, avevamo portato a sintesi ormai due anni fa, proponendo - guarda caso - lo stesso identico progetto.  L'idea di andare 'oltre' il concetto canonico di biblioteca, promuovendo la cultura del 'sapere diffuso', come avevamo ampiamente spiegato nel nostro programma elettorale, è esattamente ciò che avremmo fatto anche noi". 

"E poco importa se, qualche giorno fa, in commissione, l'amministrazione ha preferito nasconderci quel progetto - prosegue il gruppo consiliare - comunicandoci che 'i documenti ancora non c'erano' e dunque, per l'ennesima volta, simulando l'ennesimo (finto) percorso partecipato. Ci avevano parlato di un progetto ancora tutto da costruire e, invece, puntualmente il giorno dopo hanno diramato alla stampa tutti i dettagli dell'iniziativa, compreso il suo nome "Con.te.sto".  E non ci importa neanche che l'amministrazione si sia appropriata di meriti che non ha, come la riqualificazione della scuola di San Martino o come le cosiddette 'casette dei libri' che, ad onor del vero, non sono figlie di un progetto comunale, bensì l'iniziativa autonoma e volontaristica di alcune scuole di quartiere, associazioni e liberi cittadini. Ma poiché in politica non è tanto importante il percorso ma il risultato, brindiamo convinti a questo bel passo avanti per la città che finalmente, in futuro, avrà un sistema bibliotecario all'altezza della sua storia. Per questo, vigileremo con attenzione su questo ambizioso progetto per accertarci che, realmente, quanto promesso diventi al più presto realtà. In quanto ai meriti, tenetevi pure il podio, i riflettori e gli incensi. Noi resteremo in platea ad applaudirvi sperando che il nostro programma elettorale continui ad ispirarvi". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una bontà tradizionale: la ricetta delle Pesche dolci all'alchermes

Arredare

Divano nuovo? Ecco i consigli per non sbagliare l'acquisto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento