menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Caccia, la proposta di Rossi (Pd): "Un numero verde per raccogliere segnalazioni"

"I cittadini vogliono giustamente sentirsi più tranquilli e rispettati nella vita di tutti i giorni", afferma Rossi

Il consigliere comunale del Pd, Enrico Rossi, pone alcune riflessioni in merito alle posizione prese dal sindaco Paolo Lucchi e Comune per tutelare maggiormente gli abitanti cesenati che abitano in zone limitrofe ai territori di caccia. "In queste settimane si è parlato molto, forse come mai prima d’ora, di segnalazioni fatte da cittadini cesenati, specialmente da parte di chi vive in frazioni di campagna come Bagnile, Borello, Calabrina, Capannaguzzo, Gattolino, Martorano, San Carlo, San Giorgio, riguardanti la mancanza delle distanze di sicurezza dei cacciatori dalle abitazioni, che stanno provocando ripetutamente timori per l’incolumità delle famiglie e dei propri animali domestici, con varie segnalazioni giunte in questi giorni al Comune e alla Polizia Municipale - afferma Rossi -. Questa problematica è stata ed è attualmente all’attenzione della stampa e media nazionali, a seguito di spiacevoli casi di cronaca".

"È importante da parte degli organismi preposti mantenere alta l’attenzione e i controlli in merito alle distanze di sicurezza delle abitazioni, che dev’essere almeno di 150 metri, onde evitare le seguenti problematiche - afferma l'esponente dem -. Sarebbe quindi a mio avviso utile l’istituzione di un numero verde per raccogliere immediate segnalazioni su chi non si comporta correttamente, consentendo un intervento tempestivo delle forze dell’ordine preposte, come già richiesto dal sindaco nell’incontro con i consiglieri regionali svoltosi lo scorso lunedì. I cittadini vogliono giustamente sentirsi più tranquilli e rispettati nella vita di tutti i giorni; ci si auspica di non dover leggere mai più notizie come quella dello scorso settembre, dove un bambino di 8 anni è stato raggiunto da una scarica di pallini mentre stava giocando all’interno del proprio giardino di casa - conclude -. Questo non deve mai più succedere. Aspettiamo quindi fiduciosi misure concrete nelle prossime settimane, per migliorare la sicurezza di tutti".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento