rotate-mobile
Giovedì, 7 Luglio 2022
Politica Cesenatico

Busto di Mussolini, Minutillo attacca: "Comunisti nervosi"

Continua il dibattito sul busto di Mussolini a Cesenatico. Francesco Minutillo, segretario provinciale del partito La Destra, non si è detto sorpreso della "rabbiosa reazione della sinistra"

Continua il dibattito sul busto di Mussolini a Cesenatico. Francesco Minutillo, segretario provinciale del partito La Destra, non si è detto sorpreso della "rabbiosa reazione della sinistra". Tuona Minutillo, evidenziando che "si rivelano per quello che sono e sono sempre stati: dei comunisti fino al midollo che non accettano alcuna lezione quando si parla del ventennio ed hanno anzi l’arroganza di poter essere gli unici ad avere il diritto di scrivere di storia".

"E’ bastato un busto in bronzo di Mussolini per mettere in fibrillazione l’intera riviera romagnola sinistroide: evidentemente sono nervosi perchè si stanno rendendo conto che ogni giorno perdono consensi e anche questa volta rischiano seriamente di fare la fine della gloriosa macchina da guerra di Achille Occhetto", continua Minutillo.

L'esponente de "La Destra" plaude "al sindaco Buda che dimostrato di saper spezzare gli schemi imposti dalla sinistra a Cesenatico in questi anni. Tenga duro e non si lasci intimidire dalle vili aggressioni verbali di gente che deve capire che la Romagna non più la terra rossa nella quale si sono crogiolati negli ultimi sessant’anni, soprattutto quando si tratta di storia".

Continua Minutillo: "Il diritto alla memoria storica delle future generazioni deve essere preservato in tutta la sua integrità, senza che vi siano inopportune interferenze volte ad imporre una visione piuttosto che un’ altra. Altrimenti  chi si lamenta della dittatura è il primo a cedere alla tentazione di voler imporre a tutti i costi la propria volontà: evidentemente non ha ancora imparato la lezione della democrazia".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Busto di Mussolini, Minutillo attacca: "Comunisti nervosi"

CesenaToday è in caricamento