Bilancio preventivo 2018, il Comune incontra i sindacati: focus sulle tasse

"Nel corso dell’incontro - esordiscono Lucchi e Battistini - abbiamo ribadito l’impegno dell’amministrazione comunale per definire entro l’anno il bilancio 2018"

Prosegue il confronto con le parti sociali sul bilancio preventivo 2018 del Comune di Cesena. Dopo la riunione svoltasi martedì con le associazioni imprenditoriali, mercoledì mattina l'amministrazione comunale ha incontrato le organizzazione sindacali. Attorno al tavolo si sono seduti per il Comune il sindaco Paolo Lucchi, il vicesindaco Carlo Battistini e il Capo di Gabinetto Matteo Marchi, mentre le tre delegazioni di Cgil, Cisl Uil erano capitanate dai segretari confederali Silla Bucci, Filippo Pieri e Marcello Borghetti.

"Nel corso dell’incontro, che si è svolto in un clima di dialogo cordiale e costruttivo - esordiscono Lucchi e Battistini - abbiamo ribadito l’impegno dell’amministrazione comunale per definire entro l’anno il bilancio 2018, attraverso un confronto approfondito con la città e le parti sociali. Un metodo che si rispecchia nel protocollo d’intesa fra Comune e sindacati lo scorso anno e che, anche nella riunione odierna è stato richiamato per definire il quadro delle relazioni nel percorso di stesura del bilancio. Ma, in particolare, abbiamo ragionato sul tema delle tasse e delle tariffe, con la richiesta da parte delle organizzazioni sindacali di valutare possibili interventi a favore di quelle fasce deboli che, però, sfuggono alle misure di contrasto alla povertà già introdotte da Regione e Governo, e di proseguire sulla strada delle agevolazioni tariffarie per i nuclei in condizione economica disagiata”.

"Al termine dell’incontro - aggiungono gli amministratori - abbiamo consegnato alle organizzazioni sindacali il testo della delibera appena approvata dalla Giunta e che andrà in consiglio a fine mese con il piano di razionalizzazione delle partecipate. Nello specifico, abbiamo evidenziato come l’unica società per la quale si prospetta l’uscita del Comune (per altro già anticipata, perché obbligatoria per legge) sia Filiera Ortofrutticla Romagnola, mentre per tutte le altre società si conferma la permanenza del Comune di Cesena nella compagine sociale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 40 disobbedienti della scampagnata senza mascherina, Rosso: "Irresponsabili? No, siamo sani"

  • Tante classi in quarantena ed un morto, l'evoluzione del virus nel Cesenate

  • Parrucchieri, gommisti e spesa alimentare, il governo aggiorna le "faq": gli spostamenti ammessi

  • Preso in pieno all'incrocio, paura per un ciclista travolto da un'auto

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

Torna su
CesenaToday è in caricamento