Bilancio 2019, al via il percorso di confronto: "Nuovo abbassamento per la Tari"

"Se nel 2018 la Tari è diminuita del 2,3% rispetto al 2017, per il 2019 puntiamo ad abbassarla ulteriormente", è l'annuncio

È iniziato ufficialmente il confronto per la predisposizione del bilancio preventivo 2019 del Comune di Cesena, l’ultimo per l’amministrazione attualmente in carica. Venerdì mattina si sono svolte due riunioni che hanno visto incontrarsi l’amministrazione comunale – rappresentata dal sindaco Paolo Lucchi, dal vicesindaco Carlo Battistini, dall’assessore ai Servizi per le persone Simona Benedetti e da quello allo Sviluppo Economico Lorenzo Zammarchi – prima con le associazioni imprenditoriali e, in un secondo incontro, con le organizzazioni sindacali.

Le associazioni imprenditoriali erano rappresentate da Matteo Marchi per Legacoop Romagna;  Gugliemo Mazzoni per Cia; Angelo Spanò per Confesercenti cesenate; Maddalena Forlivesi per Rete PMI Romagna; Piergiorgio Matassoni per Cna e Sara Montalti per Confcommercio. Al secondo incontro hanno invece partecipato le organizzazioni sindacali Cgil, Cisl e Uil, capitanate dai segretari confederali Silla Bucci, Filippo Pieri e Marcello Borghetti, oltre a Primo Casadei per Uil Pensionati, Alfredo Burgini per Fnp Csil e Marco Morellini per Spi CgilL.

"Come da tradizione, abbiamo deciso di predisporre con largo anticipo anche il prossimo bilancio del Comune di Cesena - spiegano il sindaco Lucchi, il vicesindaco Carlo Battistini e gli assessori Simona Benedetti e Lorenzo Zammarchi - con l’obiettivo di approvarlo entro il 31 dicembre. Riteniamo doveroso agire in questo modo per garantire il nostro costante impegno nei confronti dei cittadini e per concretizzare al meglio il Piano di opere pubbliche previste nei prossimi mesi. Anche nel 2019, infatti, rilanceremo la partecipazione di cittadini, associazioni e quartieri con “Carta Bianca”, stanziando per il progetto risorse pari a 2 milioni di euro".

"Un altro impegno che ci prefiggiamo per il 2019 è quello di mantenere la riduzione delle tariffe già operata: se nel 2018 la Tari è diminuita del 2,3% rispetto al 2017, per il 2019 puntiamo ad abbassarla ulteriormente - viene aggiunto -. Allo stesso tempo, ci impegneremo anche per confermare il sistema dei servizi fondamentali, sociali e scolastici, prestando attenzione al controllo delle spese di funzionamento del Comune. Anche la spesa per le attività culturali rientra tra le conferme del bilancio preventivo 2019, così come il sostegno alle neo-imprese, con una modalità che a Cesena, negli ultimi 3 anni, ha favorito l’assunzione di ben 771 persone".

"Siamo soddisfatti - concludono gli amministratori - del fatto che sia le associazioni di impresa che i Sindacati abbiano riconosciuto ed apprezzato il metodo di confronto di questi anni. Nel merito dei temi, le associazioni hanno fatto considerazioni positive sul progetto degli info point turistici diffusi e sul bando di sostegno alle imprese, mentre i sindacati hanno chiesto attenzione ai temi della legalità, della disabilità e del lavoro”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

  • La regione verso il "giallo" ma Bonaccini avverte: "Dobbiamo evitare una terza ondata"

  • Medicina, moda e ricerca: le tre eccellenze cesenati per il premio Malatesta Novello

Torna su
CesenaToday è in caricamento